CronacaProvinciaVerona

Criminalità, Verona migliorata rispetto al 2015

Il Sindaco esprime soddisfazione per la scalata alla classifica del Sole 24ore

“Dal 2015 ad oggi Verona è migliorata di 21 posizioni nella classifica sulla sicurezza, di cui ben 14 dal 2017″, afferma il sindaco Federico Sboarina in una nota diffusa oggi dall’Ufficio Stampa del Comune di Verona, spiegando che “La città era infatti al 33esimo posto sei anni fa, mentre adesso al 54esimo, scendendo quindi come numero di reati. Verona non solo è una città sicura, ma è la più sicura tra quelle di pari dimensioni nella fascia con oltre 200 mila abitanti.
Nella categoria delle città medio-grandi, la nostra posizione a metà classifica indica esattamente questo. Infatti, davanti a noi per numero di denunce e reati ci sono non solo le grandi metropoli come Milano e Roma, e altri capoluoghi di regione più popolosi, ma anche città con minore popolazione come Modena, Reggio Emilia, Parma, Trieste. Realtà con molti meno eventi e manifestazioni di carattere anche internazionale che attirano turisti e visitatori. Fra le venete, prima di Verona ci sono Venezia e Padova, entrambe con un numero di abitanti inferiore rispetto al capoluogo scaligero. Sono contento del risultato di questa indagine, che tuttavia non mi sorprende. Il lavoro paga e questi dati lo confermano. Il nostro territorio, sia in città che in provincia, è presidiato e costantemente controllato dalle Forze dell’Ordine. Lo è durante tutto l’anno e la lotta alla microcriminalità è uno degli obiettivi per il quale in questi anni abbiamo investito risorse importanti, in termini di strumentazione e risorse umane. Ancora una volta i numeri mettono a tacere le polemiche e i finti allarmi, questi dati rispecchiano le azioni compiute. Tutto il resto sono parole al vento”.

Nella classifica 2021 delle 106 provincie italiane stilata e diffusa dal Sole 24 Ore a questa pagina, Verona risulta infatti al 54esimo posto per numero di reati segnalati dalle Forze dell’Ordine in rapporto al numero di abitanti.
Nel 2021 sono state 2.710,2 le denunce presentate a Verona e provincia ogni 100.000 abitanti, per un totale di 25.214 denunce. La statistica si basa sui dati forniti dal Ministero dell’Interno – Dipartimento di Pubblica Sicurezza.

Tra le categorie di reati classificate nel report del Sole, quelli riguardanti le rapine in esercizi commerciali (14esimo posto), nelle banche (18esima posizione), negli uffici postali (19esima posizione), e i furti su auto in sosta (21esimo posto) e con destrezza (27esima posizione) sembrano essere tra i più diffusi, a Verona.

S.G.

Articoli collegati

One Comment

  1. Sappiamo che la politica é fatta di glorificazioni e ben venga ma nel piccolo questa città ha un problema esagerato il furto delle bici di cui in questo articolo non si parla .
    Esistono quelle da 100 cento euro e quelle da 5000 euro ,ma sappiamo che la politica di solito non é onesta .
    A Milano la polizia municipale ha creato una pagina fb per aiutare a ritrovarle .
    A Verona si é fatto poco ;oltre a me l’hanno rubata ad un sacco di miei conoscenti e per più di una volta , nonostante regolare denuncia il fatto sembra caduto nell’ oblio.
    Questi fatti non vengono spesso denunciati ,e non se ne parla abbastanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button