BovoloneCronacaProvinciaSanità

Da luglio riapre il Punto di Primo Intervento di Bovolone

Ad annunciarlo il direttore generale dell'Ulss 9 Scaligera Girardi

“Fase 1 .. Fase 2 .. Fase 3 … tsunami .. Sono solo alcune delle tante parole utilizzate in riferimento alla pandemia da covid19, un evento che ha, e continua, a condizionare le nostre vite. Un fatto che ha fortemente messo sotto pressione il nostro Sistema Sanitario Regionale che, comunque, mi sento di dire ha retto bene”, queste le parole con cui il direttore generale Pietro Girardi racconta gli ultimi mesi.

“La pandemia – aggiunge Girardi – ha comportato una grande revisione di tutte le attività ed una riorganizzazione interna importante. Una di queste è la sospensione temporanea dell’attività del Punto di Primo Intervento di Bovolone, collocato presso l’ospedale S. Biagio. Una scelta difficile ma indispensabile che ha permesso di fronteggiare le emergenze laddove esse sono state più acute, sicuri che la dispersione delle forze in campo ci avrebbe fatto perdere la battaglia”.

“Ora, data la situazione sanitaria generale in costante miglioramento, anche se i protocolli di sicurezza prevedono tutt’ora procedure anti-contagio complesse che richiedono maggiore personale all’interno delle Unità operative ospedaliere, abbiamo deciso di anticipare i tempi e prevedere la sua riapertura a far data, indicativamente, dal 1° luglio prossimo – annuncia il dg –  Una decisione presa nella consapevolezza dell’importanza di quel Punto di Primo Intervento per tutto il territorio di riferimento. Con l’occasione voglio ringraziare tutto il personale medico ed infermieristico che con spirito di servizio si è messo immediatamente a disposizione”.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close