Altri ComuniCronacaEventiIncontriLegnagoProvincia

Domenica 25 luglio al Bosco d’Albarella la rievocazione della Pastasciutta Antifascista della famiglia Cervi

L'ANPI sezione di Legnago e Basso Veronese torna protagonista con un nuovo appuntamento

Domenica 25 luglio dalle ore 17.30 presso il Bosco dell’Albarella a Roverchiaretta via Anesi 27  andrà in scena la rievocazione della Pastasciutta Antifascista della famiglia Cervi.
Un appuntamento organizzato dall’ANPI sezione di Legnago e Basso Veronese in collaborazione col circolo culturale R’Ossi da Brodo e che sarà accompagnato da musiche e canti combat folk e tradizionali eseguiti dagli stessi R’Ossi da Brodo e dal gruppo Menego Maistro.
Sarà una occasione per chi ancora tra noi non ci è mai stato di visitare questa bellissima realtà immersa nel verde che è il Bosco dell’Albarella.
Numero chiuso, prenotazione obbligatoria presso:
rossidabrodo@gmail.com oppure whatsapp 340 288 7031
Che cos’è la Pastasciutta Antifascista:
il 25 luglio del 1943 cadeva il fascismo e in tutta Italia si festeggiava il crollo della dittatura, sperando nella fine della guera. A Gattatico (RE) la famiglia Cervi e altre famiglie del paese per festeggiare l’arresto del duce portarono la pastasciutta in piazza e la condivisero con tutti i paesani. Fu un momento di festa, spontaneo e popolare di un’Italia che voleva liberarsi dal fascismo. Da oltre 20 anni l’Istituto Cervi, le sezioni ANPI e altre associazioni rievocano quella storica pastasciutta che diventa così un momento di festa e un’occasione per ricordare una data simbolo per la nostra storia.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close