CronacaLegnagoProvincia

Don Diego saluta Legnago e i “suoi” fedeli

La comunità legnaghese si è stretta intorno al suo parroco in segno di ringraziamento

Una celebrazione straordinaria quella di ieri sera, domenica 13 settembre, che si è tenuta all’interno del Duomo ed è stata proiettata su un maxischermo anche all’esterno. Una cerimonia speciale per don Diego Righetti, che ha salutato così Legnago prima della sua partenza, oggi, per Bussolengo, dove continuerà la sua missione di parroco per i prossimi anni.

Don Diego lascia una Comunità che lo ha apprezzato come uomo e come parroco e di cui ha saputo conquistare affetto e stima, dimostrati dal grande afflusso di fedeli di ieri: la chiesa e la piazza erano colme di fedeli che, con il distanziamento, hanno occupato tutte le sedie disponibili. Qualcuno, addirittura, è dovuto rimanere in piedi.

Il duomo e il sagrato gremito di fedeli

Una parrocchia che ha voluto stringersi e salutare don Diego, solo “Diego” per gli amici, con cui ha condiviso otto anni di cammino. Don Diego, che qui a Legnago ha iniziato la sua esperienza da parroco, ha visto avvicendarsi tre sindaci, Roberto Rettondini, Clara Scapin e Graziano Lorenzetti, che ieri, seduti nelle prime file, sono venuti a salutarlo e hanno tenuto un discorso di congratulazioni e di ringraziamento. A Legnago il don è entrato nel cuore dei fedeli e ha saputo farsi apprezzare anche da chi la Chiesa non la frequenta.

Una nota che resterà nel ricordo della “sua” Legnago: durante i ringraziamenti a tutta la comunità, alle associazioni, ai “fratelli maggiori”, come li ha definiti lui, che lo hanno aiutato e consigliato in questa importante esperienza, ha sollevato il “corporale”, il panno liturgico che si usa durante l’offertorio, dicendo «da quando sono parroco qui a Legnago ho sempre usato questo corporale per tutte le mie messe. Ora, con il permesso della parrocchia, lo porterò con me e continuerò ad usarlo per tutte le mie messe future, per avere sempre un ricordo di Legnago».

Ciao Don Diego, la tua comunità ti ringrazia e ti saluta.

Don Diego saluta i fedeli al termine della Messa

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close