CereaCronacaEventiLegnagoMusicaProvincia

La Bassa veronese avrà un Piccolo coro nel segno di Anna

Nei giorni scorsi è stato presentato il progetto che coinvolgerà i bambini di Legnago e Cerea

Far nascere un coro di voci bianche nel nostro territorio per aiutare bambine e bambini ad esprimere i loro talenti divertendosi insieme. L’associazione “Nel segno di Anna” colpisce ancora una volta nel segno con un’iniziativa dedicata ai più piccoli che coinvolgerà in particolare i comuni di Cerea e Legnago.

Proprio dalla sinergia tra l’associazione “Nel segno di Anna” , le due Amministrazioni, l’associazione del quartiere di Cherubine, la Pro Loco di Legnago e l’associazione La Tela di Leo nascerà questo nuovo coro di voci bianche che sarà affidato alla direzione di Leonardo Maria Frattini, musicista e autore legnaghese che dalla sua ha anche una partecipazione allo Zecchino d’Oro con la canzone “Il gonghista” nel 2014.

“La nostra associazione – ha spiegato Chiara Costantini presidente dell’Associazione Nel Segno di Anna – è nata per promuovere e difendere i diritti dei bambini, tra i quali quello di esprimersi e realizzarsi: anche, come in questo caso, attraverso il canto. In questi anni abbiamo lanciato tanti progetti che sono nati e cresciuti grazie al sostegno del territorio e la nascita di questo nuovo piccolo coro va in questa direzione”.

“Quando Elisa e Chiara ci hanno proposto l’idea di far nascere un coro di voci bianche nei nostri comuni – hanno commentato all’unisono il vicesindaco di Cerea Lara Fadini e l’assessore al sociale del comune di Legnago, Orietta Bertolaso – ci è sembrata subito una splendida idea per i nostri ragazzi”. “Tutti siamo cresciuti con le canzoni dello Zecchino – ha aggiunto Bertolaso – e la nascita di questo coro rappresenta un’opportunità positiva per i bambini. Si parla sempre di sport per il loro svago, ma non c’è solo lo sport: anche il canto può rappresentare una valvola di sfogo”.

Per presentare il progetto al pubblico e far conoscere una realtà che nell’immaginario dell’associazione “Nel segno di Anna” rappresenta un modello da imitare il prossimo 26 settembre è già in programma un evento da non perdere. In occasione della grande inaugurazione del Parco delle Vallette, alle ore 16.30, si terrà il concerto del Piccolo Coro Tab dal comune di Barlassina (Monza Brianza). Un coro della Galassia dell’Antoniano nato in punta di piedi nel 2014 con 7-8 bambini e che oggi conta 30-40 componenti.

L’evento di Cerea sarà l’occasione per inaugurare, in un certo senso, il nuovo coro di voci bianche della Bassa veronese che, secondo i programmi in base alle eventuali adesioni dovrebbe cominciare le attività nel mese di ottobre. Le prove dirette dal maestro “Leo” Frattini si terranno negli ambienti messi a disposizione dall’associazione del quartiere di Cherubine, per Cerea, e negli ambienti del Salus a Legnago.

Il progetto è rivolto a tutti i bambini di età compresa tra i 6 e i 13 anni: gli spazi ci sono, il maestro pure ora mancano le voci bianche e il loro talento.
 Per maggiori informazioni e iscrizioni consulta il sito www.nelsegnodianna.it oppure contatta l’associazione via mail a info@nelsegnodianna.it e per messaggio al 3713354436
Compilare il form presente a questo link http://www.nelsegnodianna.it/cosa-facciamo/coro_voci_bianche/

ALCUNE INFORMAZIONI

IL PICCOLO CORO TAB

Il Piccolo Coro Tab nasce nel comune di Barlassina (Monza  Brianza) ad ottobre 2014 per volontà del suo ideatore, Giovanni Belloni con l’obiettivo di creare una realtà in cui dare la possibilità ai bambini di cantare affrontando temi più vicini a loro.

Il coro, che ha iniziato in punta dei piedi, con 7/8 bambini, oggi conta circa 30-40 componenti e, dal 2017, fa parte della grande famiglia della Galassia dei Cori dell’Antoniano di Bologna e ne segue le linee guida educative, utilizzando un repertorio adatto all’età dei bambini.

Oltre alle canzoni dello Zecchino d’Oro, il Coro propone anche testi nati dalla collaborazione grandissimi autori e musicisti, esperti in musica per bambini e ragazzi, come la canzone “Cioè, paura dell’interrogazione?” che, al suo debutto nel 2016, ha avuto un incredibile ed inaspettato successo, e “La bella bulla”, dedicata al delicato tema del bullismo.

Il canale YouTube del Piccolo Coro TAB vanta oggi circa 100.000 visualizzazioni al giorno, con un pubblico di 300.000 iscritti e con oltre 145.000.000 di visualizzazioni in totale (dati aggiornati a settembre 2021). In questo modo il Coro si è fatto conoscere in tutta Italia e amare e apprezzare dai bambini che conoscono le loro canzoni a memoria.

ASSOCIAZIONE NEL SEGNO DI ANNA

“Nel segno di Anna” è un’organizzazione di volontariato istituita lo scorso 3 marzo. È nata dall’affetto che un gruppo di persone nutre verso Anna Costantini, bibliotecaria di Legnago prematuramente scomparsa. Il suo amore per i bambini che allietava con letture e laboratori per sviluppare la loro fantasia e favorire la loro crescita a livello educativo, sociale e culturale – amore pienamente ricambiato tanto da aver acquisito nel tempo il nome di Fata Turchina – ha ispirato questo gruppo di persone (tra loro avvocati, educatori, bibliotecari, psicologi, insegnanti, medici, assistenti sociali e professionisti della comunicazione) nella costituzione di un’associazione a lei dedicata.

L’obiettivo dell’associazione è quello di promuovere la tutela dei diritti dei bambini per una crescita armoniosa e integrata nel contesto sociale e famigliare e favorire il benessere dei più piccoli, offrendo loro la possibilità di esprimersi liberamente attraverso varie forme e attività. I diritti dei bambini su cui si concentra sono il diritto all’ascolto e il diritto all’espressione. L’associazione lavora anche nell’ambito della promozione di interventi a sostegno dei bambini per dare loro la possibilità di crescere in modo sano sotto il profilo psicosociale, in contesti inclusivi e accoglienti.

Un occhio di riguardo lo rivolge in particolare ai minori appartenenti a famiglie che attraversano particolari situazioni di difficoltà, sofferenza, conflitto e/o disagio.

Il suo raggio d’azione vuole essere nazionale e a tal proposito vanta già importanti collegamenti con professionisti di tutta Italia, in particolare con l’associazione Psicologia Integrata di Roma, oltre ad aver già dato vita a importanti collaborazioni con associazioni locali come La Tela di Leo.

Presidente dell’associazione è Chiara Costantini, vicepresidente Alberto Maria Lonardi.

Sito www.nelsegnodianna.it

LEONARDO MARIA FRATTINI

Leonardo Maria Frattini, 49 anni, di Legnago (VR), dagli anni ‘90 lavora in diversi ambiti creativi. Grafico

pubblicitario e web, ma viavia sempre più “musicista” e autore. Ha suonato per una ventina d’anni come bassista nella band “Nuovi cedrini”, che l’ha portato a calcare numerosi palchi in tutta Italia. Sta proseguendo con diversi gruppi e progetti paralleli, di cui uno “solista”, in cui spesso veste i panni di autore, chitarrista e cantante. Si avvicina al mondo dell’infanzia grazie ad una canzone proposta, ed accolta, che partecipa allo Zecchino d’Oro del 2014: “il gonghista”. Da lì viene invitato in diverse scuole della zona a raccontare l’esperienza e ad interagire coi bambini.

Ne nascono varie esibizioni, laboratori e collaborazioni:

GIRO DEL MONDO: lezione cantata con vari strumenti (Chitarra, banjo, ukulele, percussioni…) provenienti da diverse parti del mondo e relative suggestioni geografiche.

PRIMA RIMA: improvvisazione di strofe partendo dal nome del bambino coinvolto.

COLORIAMO LA MUSICA: stimolare i bambini ad ascoltare suoni e musica e a “convertirli” in disegni.

ARANCIATA CANTERINA: realizzazione di uno “xilofono” con bicchieri riempiti di aranciata.

BUM BUM CIA: rudimenti ritmici, una “batteria” cantata.

BAMBINI DIRITTI, BAMBINI STORTI: lettura animata sui diritti dell’infanzia.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close