CronacaIncontriLegnagoPianura VeroneseProvincia

L’ASST del dottor Franchini in un progetto europeo sul plasma

Il luminare di origine legnaghese ancora in prima linea

La Commissione Europea ha approvato un progetto, presentato da un consorzio di servizi trasfusionali e autorità competenti in materia, per valutare se il plasma da persone guarite dal Covid-19 (Ccp) può essere una terapia efficace contro il virus.

Il consorzio vede impegnati, per l’Italia, il Centro Nazionale Sangue, la Fondazione Irccs Policlinico San Matteo di Pavia e l’ASST di Mantova, attraverso il direttore dell’Immunoematologia e Medicina Trasfusionale Massimo Franchini.

L’obiettivo principale di SUPPORT-E (SUPPORTing high quality evaluation of COVID-19 convalescent Plasma throughout Europe) è di garantire una valutazione basata sulle evidenze scientifiche del plasma da convalescente COVID-19 e di raggiungere un’armonizzazione fra tutti gli Stati membri sull’utilizzo clinico più appropriato, anche attraverso l’uso di un database europeo di recente costruzione.

Tags

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close