CronacaLegnagoProvincia

Legnago, il sindaco Lorenzetti esorta al rispetto delle regole

"Aiutiamoci tutti a non diffondere il virus"

Il sindaco di Legnago Graziano Lorenzetti è tornato ad aggiornare i cittadini per quanto riguarda la situazione epidemiologica nel comune in riva all’Adige.

“Il nostro ospedale – ha sottolineato – sta vivendo da qualche giorno una fase critica  con più di 120  persone ricoverate a causa del Covid-19. La Terapia intensiva purtroppo è  satura. Questi numeri sono molto rilevanti, ma va considerato che il Mater Salutis è l’ospedale di riferimento di un  territorio vasto. Tra i ricoverati, però, ci sono ben 8 nostri residenti”.

“La Casa di riposo – ha aggiunto il primo  cittadino legnaghese – non presenta, fortunatamente, criticità, anzi è covidfree. Debbo ringraziare i vertici dell’istituto e tutti gli operatori  che stanno lavorando ormai da mesi per salvaguardare il più possibile i nostri nonni”.

“I numeri nel nostro comune sono comunque molto importanti – ha aggiunto Lorenzetti – 357 nostri concittadini sono alle prese con il virus. Di questi 139 positivi conclamati, 52 sono sotto indagine epidemiologica   per un totale di 191. I casi sospetti al momento sono 2  mentre i contatti con sospetti positivi sono 13.  I numeri ci dicono che il  7.88 per mille della popolazione  è alle prese con il virus, dunque circa 8 cittadini ogni 1000”.

“La situazione ovviamente non è facile – ha concluso il sindaco – Mi sento in dovere di caldeggiare il rispetto delle regole di sicurezza . Esorto i cittadini a praticare quelle piccole accortezze che ci stanno accompagnando ormai da qualche mese e che sono utili a non aumentare i contagi: utilizzo della mascherina sempre,  soprattuto in presenza di non conviventi,  igienizzazione frequente delle mani e, soprattutto, non facciamo assembramenti.   Aiutiamoci tutti a non diffondere il virus”.

 

 

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close