CronacaLegnagoProvincia

Legnago: un 2020 impegnativo per la Polizia Locale

Notevole l'incremento delle pratiche di polizia giudiziaria

Nella mattinata di giovedì 17 dicembre è stato presentato il rendiconto dell’attività annuale effettuata dalla Polizia Locale comparato con gli anni precedenti.
Notevole nell’arco degli ultimi 12 mesi è stato l’incremento delle pratiche di polizia giudiziaria (esposti – denunce – querele). Nel 2020 il totale è di 131 pratiche, ovvero il 24% in più rispetto alle 101 del 2019 ed il 61% in più rispetto alle 81 del 2018.
Le Forze di Polizia presenti sul territorio, inoltre, spesso richiedono la collaborazione della Polizia Locale in ambito di Polizia stradale e nelle materie di rilevanza penale e specialistiche quali “commercio, edilizia ed ambiente”. Nell’ultimo anno c’è stata una fattiva collaborazione con la locale Compagnia Carabinieri, in particolare in occasione del ritrovamento e del sequestro di 200 kg di sostanza stupefacente.
Il presidio del territorio degli uomini guidati dal comandante Luigi De Ciuceis è costante e posto in essere nei confronti di accattonaggio (art. 14 R. P. U.), bivacco (art. 18 R. P. U.), invasione di terreni o edifici altrui (ART. 633 C.P. ). Sono state ben 72 le denunce per accattonaggio mentre 47 le violazioni delle norme anti Covid.
Nell’ultimo anno inoltre è stata effettuata un’intensa attività di vigilanza edilizia ed ambientale, sono state potenziate le postazioni di video sorveglianza ed i varchi elettronici lettori targhe.
“Nelle ultime settimane – sottolineano l’assessore Luca Falamischia e il consigliere comunale Mattia Lorenzetti –  abbiamo voluto fornire ai nostri agenti strumenti di autotutela con l’acquisto di 2 scudi per T. S. O. e 2 giubbotti antiproiettile”.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close