Altri ComuniCronacaProvincia

Minerbe, la Pro Loco chiude il mandato donando 3000 euro alle scuole

Per finanziare l’acquisto di materiale didattico e l’organizzazione di progetti specifici

Il mandato della Pro Loco si conclude con una grande sorpresa per le scuole di Minerbe: il direttivo guidato dal presidente Riccardo Giusti, in scadenza dopo tre anni di attività, ha infatti deciso di stanziare 3000 euro del proprio bilancio a favore degli istituti scolastici del territorio, per finanziare l’acquisto di materiale didattico e l’organizzazione di progetti specifici a sostegno degli alunni.

La donazione ha interessato in primo luogo l’Istituto Comprensivo “Berto Barbarani”, al quale sono stati destinati 5 tablet che verranno utilizzati per le attività didattiche, per un valore di 1000 euro. Spazio anche alle scuole d’infanzia del capoluogo e della frazione San Zenone: per la “Cherubina Manzoni” di Minerbe sono stati stanziati 1000 euro per l’acquisto di una lavagna multimediale; alla “Maria Immacolata” sono invece pervenuti 1000 euro per finanziare un progetto di logopedia, per aiutare i bambini a superare i problemi di linguaggio aggravati dalla pandemia.

“Ci tenevamo a terminare il nostro mandato pensando concretamente alla crescita delle future generazioni – afferma Giusti – per questo abbiamo deciso di proporre questa donazione alle scuole, condividendo con la dirigente e i presidenti le destinazione più utile di queste risorse per lo sviluppo delle attività didattiche”.

 Il direttivo della Pro Loco si appresta, con questo gesto, a concludere il proprio triennio.  Mercoledì 30 giugno, alle ore 21 nel parco del Palaminerbe, si riunirà l’assemblea dei soci per il tesseramento 2021, l’approvazione dei bilanci e le elezioni dei nuovi vertici dell’associazione. “Confido nell’entusiasmo dei volontari e dei cittadini per ripartire dopo la pandemia – conclude Giusti – la Pro Loco ha bisogno di nuove energie e sosterremo con forza la nascita di un nuovo gruppo coeso e affiatato che possa portare avanti il lavoro iniziato tre anni fa”.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close