CronacaVerona

Nessuno Escluso: ecco il progetto di Street Art Urban Wave promosso da African Fashion Gate e Gli Invisibili

Il primo murales, si realizzerà a Verona presso l’Istituto Gresner

NESSUNO ESCLUSO progetto di Street Art Urban Wave e cinematografia promosso da African Fashion Gate e Gli Invisibili scritto da Marietou Dione, Nicola Paparusso, Cristina Magalini, Gregory Nunez Perez, Andrea Fornalè e Leonardi Lorenzo in collaborazione con Giuliana Guadagnini e Alessandra Zaghi che si pone come obiettivo quello di promuovere l’impegno della comunità, l’inclusione sociale, abbellire dei luoghi, combattere il degrado e provare a recuperare spazi di socializzazione. La nostra soluzione arriva dalla Street- Art, considerata una forma di espressione collettiva capace di costruire ponti tra culture, generazioni, linguaggi, religioni, abilità e disabilità diverse

Il primo murales, si realizzerà a Verona presso l’Istituto Gresner di Verona dal 5 al 7 luglio 2021.

Un murales che ha come tema l’inclusione sociale. Nel disegno NESSUNO ESCLUSO ideato e realizzato dall’artista Michele Vicentini, ci sono ragazzi e ragazze di varie etnie e disabilità (nello specifico una ragazza con sindrome di down, un ragazzo su sedia a rotelle). Tutti sono intenti a farsi un selfie. Al centro una sagoma bianca. La ragione di questa sagoma vuota rappresenta un’esclusione non presa in considerazione, qualcuno non ancora integrato. Questo vuoto inviterà, in maniera del tutto spontanea, passanti o visitatori a inserirsi fisicamente al suo interno e farsi un selfie. Il messaggio, mai rappresentato prima di questo progetto, per la natura stessa di come è stato strutturato, diventerà virale in quanto naturalmente destinato ai social. Oltre al messaggio di inclusione, tra gli effetti che procurerà inevitabilmente ne consegue la promozione del territorio e il chiaro impegno di African Fashion Gate, Gli Invisibili e l’Istituto Gresner al sociale; sono stati richiesti patrocini al Parlamento Europeo e alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ist GRESNER

Via Provolo

 

la LOCATION

 

African Fashion Gate e Gli Invisibili intendono realizzare poi un cortometraggio di promozione sociale a conseguenza del progetto da proporre a Rai Cinema per la distribuzione, che “…racconta di un ragazzo che prende l’autobus per andare a scuola. Durante il tragitto nota con dispiacere un muro della città imbrattato da una frase di istigazione all’odio. Le immagini successive sono quelle dello stesso ragazzo sullo stesso bus che torna sul luogo vandalizzato e con i colori spray disegna il murales. NESSUNO ESCLUSO”. È proprio nelle scene con i titoli di coda che si spiegherà il sistema del selfie all’interno della sagoma bianca in quanto vedremo alcuni giovani inserirsi nella sagoma per farsi un selfie..

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close