CronacaNogaraProvincia

Nogara: un nuovo defibrillatore per la comunità

Il dispositivo è stato donato dalle locali aziende FRASTE ed AGRIDEA

Lo scorso 28 dicembre, la Piazzetta Franceschetti di Nogara si è arricchita di un nuovo ed importantissimo elemento destinato a tutta la comunità: si tratta di un defibrillatore che, in caso di bisogno, sarà sempre disponibile.  Il dispositivo è stato donato dalle locali aziende FRASTE ed AGRIDEA direttamente dai titolari Vittorio e Serena Fracca.

“Come amministrazione comunale – afferma il sindaco di Nogara Flavio Pasini– Siamo davvero contenti che queste due importanti aziende del territorio abbiano deciso di mettersi in gioco e donare questo prezioso strumento alla comunità. Ai titolari va quindi il nostro più sentito ringraziamento”.

Il  defibrillatore pubblico è stato collocato in una zona nevralgica del paese: il luogo maggiormente frequentato in occasione dell’annuale fiera, del Carnevale, delle manifestazioni, del mercato settimanale . E’ stato collocato in una teca che ne garantisce l’efficienza e l’integrità, all’interno di un totem illuminato , perciò sempre immediatamente individuabile , e riscaldato per mantenerne l’ottimale temperatura. Il defibrillatore installato a Nogara, è contrassegnato da codice di qualità IP 56, che è il più alto al mondo e ciò ne garantisce affidabilità e sicurezza; è molto leggero, quindi facilmente trasportabile in qualsiasi zona del paese in cui servisse, è resistente all’acqua e molto rapido nei tempi di erogazione delle scariche. Quest’ultimo aspetto  è particolarmente rilevante ,  poiché è ben noto che il soccorso prestato nei  primi 5 minuti successivi al problema cardiaco, offre all’infortunato maggiori possibilità di avere salva la vita.  “Data la grande importanza di questo dispositivo – informa il sindaco Flavio Pasini – auspico innanzi tutto che ognuno ne abbia il massimo rispetto e lo consideri come un bene prezioso per tutti. Nel malaugurato caso contrario, avviso che il defibrillatore è video sorvegliato e geolocalizzato. Inoltre, in caso di furto, verrà disattivato da remoto e reso inservibile. Credo che per la nostra comunità-continua Pasini- poter disporre di un DAE sia motivo di ulteriore sicurezza, tuttavia è di fondamentale rilievo il fatto che diventi prestissimo patrimonio comune, cosicché in caso di bisogno, tutti vi possano accedere celermente”. A tal proposito, è intenzione dell’Amministrazione promuovere una campagna di informazione che interesserà in primis commercianti e negozianti che hanno l’attività in piazza, le associazioni che operano nel Comune  e, successivamente l’intera cittadinanza.

“Anche gli studenti delle nostre scuole – dichiara il vicesindaco Marco Poltronieri – verranno sensibilizzati ed informati sull’importanza del primo soccorso , attraverso strumenti audiovisivi adatti alle diverse fasce d’età”.  Il territorio nogarese dispone già di defibrillatori da interno posti negli istituti scolastici, nella locale biblioteca , nei luoghi in cui si fa attività sportiva, frutto di donazioni di privati cittadini e di associazioni di volontariato. “Questo dimostra- dice il sindaco- che i cittadini di Nogara hanno notevole sensibilità riguardo l’importanza di questo genere di presidi e la loro generosità rinforza un messaggio che, in questo periodo in particolare, la nostra Amministrazione si sente di ribadire con forza: è quello della solidarietà, della cultura del dono, dell’aver cura dell’atro, del farsi prossimi, del rispetto della vita e del bene comune. Ogni istituzione, ogni agenzia del territorio, deve contribuire a costruire e consolidare la  cultura positiva dell’impegno personale, dell’essere comunità, che vada a debellare atteggiamenti deplorevoli come il vandalismo verso la cosa pubblica e l’indifferenza nei confronti di chi si trova in situazione di bisogno”.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close