CronacaEventiProvinciaVerona

Verona, ultimo Meeting adolescenti col vescovo Zenti

Più di 2 mila giovani al Pala Agsm Aim per l’ultimo raduno con il vescovo Zenti.

Senza di te non si può fare è il titolo dell’edizione 2022 del Meeting diocesano degli adolescenti, in programma domenica 25 settembre al Pala Agsm Aim di Verona.

Al Palazzetto dello sport sono attesi oltre 2 mila adolescenti, dai 14 ai 17 anni, provenienti dalla provincia scaligera e dalla sponda bresciana del Lago di Garda (che ricade all’interno della Diocesi di Verona), per vivere il tradizionale
raduno che dà il via al nuovo anno pastorale. Nella giornata di domenica, a partire dalle ore 9, all’interno del Palazzetto si alterneranno momenti di preghiera, riflessione, festa e animazione.
L’evento, organizzato dal Centro di pastorale adolescenti e giovani (Cpag) della Diocesi di Verona, torna dunque alla normalità dopo due anni in cui era stato organizzato online con collegamenti in diretta dalle parrocchie. Novità di quest’anno sarà la partecipazione anche dei diciassettenni. Le annate protagoniste del Meeting 2022 saranno dunque 2008-2007-2006-2005.


Il saluto del vescovo Zenti


Questa edizione sarà anche l’ultima a cui parteciperà il vescovo Giuseppe Zenti, che presiederà la Santa Messa alle 11.45. Il posticipo dell’insediamento ufficiale del suo successore, mons. Domenico Pompili, a sabato 1 ottobre (inizialmente era previsto per il 24 settembre), infatti, ha fatto sì che questa domenica Zenti possa salutare ufficialmente giovani e adolescenti riuniti in presenza all’interno del palazzetto dello sport.

Il cambio alla guida del CPAG


Ma, oltre al vescovo, questo Meeting sancirà anche il passaggio del testimone tra due direttori del Centro di pastorale adolescenti e giovani. Dopo cinque anni di servizio, infatti, don Giampaolo Melchiori saluterà la Pastorale giovanile diocesana per assumere l’incarico di parroco di Isola della Scala; al suo posto arriverà don Matteo Malosto, sinora direttore del Centro di pastorale ragazzi, con cui era già in atto una stretta collaborazione.


Il tema


Come accennato, Senza di te non si può fare sarà il titolo di questa edizione del Meeting. Il significato di questo slogan, però, i partecipanti saranno chiamati a conoscerlo passo dopo passo nel corso della mattinata.
Prendendo parte ad una sorta di gioco di investigazione a squadre, dovranno scoprire l’identità di una figura misteriosa che ha sconvolto le vite di quattro ospiti che porteranno al Palazzetto la loro testimonianza.
L’attività mattutina si concluderà poi con la Santa Messa prima del pranzo al sacco. Nel pomeriggio spazio all’animazione del gruppo N-Joy animation, che si alternerà sul palco ad alcuni gruppi parrocchiali già pratici nell’animazione di eventi e nei balli di gruppo. Nella tensostruttura adiacente sarà allestito lo spazio per l’adorazione eucaristica e le confessioni, mentre all’aperto largo ad attività ludico-sportive e alle prove di abilità.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button