EconomiaLegnago

Amministrazione legnaghese al lavoro per sostenere la Città

Nuovi interventi su TARI e Cosap

Nel corso dell’ultimo consiglio comunale l’assessore al Bilancio del comune di Legnago Daniela De Grandis ha fatto il punto sugli interventi che l’Amministrazione ha messo in campo per sostenere la città dopo l’emergenza dovuta al Coronavirus.

“Con gli ultimi provvedimenti abbiamo dato un segnale importante di sostegno alla nostra Città – ha sottolineato – facendo seguito ad azioni già intraprese come la proroga delle scadenze Tari e Cosap”.

“Con una delibera condivisa nella Conferenza dei Capigruppo e votata all’unanimità – spiega l’assessore – abbiamo deciso la riduzione della TARI. Su questa delibera ho lavorato molto facendo quante più simulazioni possibili di riduzione per poter valutare poi la migliore per le nostre attività. La riduzione è prevista sia sulla parte Fissa sia sulla parte Variabile della Tariffa. Mi sono concentrata sui codici Ateco delle attività e sui relativi periodi di chiusura previsti dai decreti: oltre a questo ho aggiunto la valutazione sulle attività comunque rimaste aperte ma che hanno subito una notevole riduzione delle entrate e sulla difficoltà di ripresa che avranno le nostre attività anche dopo la riapertura. Sulla base di queste valutazioni ho predisposto una tabella di attività con percentuale di riduzione al 40% e al 25%”. “È una manovra importante di 400.000 euro – ha aggiunto – che sostiene il nostro comparto economico. Ricordo inoltre che le attività non dovranno presentare nessuna domanda ma riceveranno gli avvisi di pagamento già al netto delle riduzioni“.

Con un altra’delibera sono state decise nuove agevolazioni per quanto riguarda la COSAP.

“Abbiamo previsto delle Esenzioni ulteriori rispetto a quanto previsto dal Decreto Rilancio spiega De Grandis -Per le Aree di mercato abbiamo concesso un’ulteriore esenzione per il periodo 1 maggio – 17 maggio mentre
per le occupazioni con impalcature, ponteggi e cantieri per l’edilizia esenzione per il periodo dal 12 marzo al 17 maggio (governo non ha previsto nulla). Per i pubblici esercizi, all’esenzione prevista dal decreto dal 1 maggio al 31 ottobre, abbiamo integrato l’esenzione dal 12 marzo al 30 aprile e dal 1 novembre al 31 dicembre”.

“Per il rilancio della progettazione – ha aggiunto l’assessore al Bilancio – l’Amministrazione ha stanziato una cifra di 400.000 euro da investire in incarichi professionali. 40 mila euro sono stati invece destinati per il Rilancio della Cultura e delle Manifestazioni e per la programmazione dei prossimi mesi in ambito culturale ed economico. Abbiamo infine creato un fondo di 18.500 euro per interventi di solidarietà per emergenze causate da Covid-19″.

“Proseguiremo nei prossimi mesi con altri interventi a sostegno di situazioni di difficoltà emerse con l’emergenza e ringrazio il Sindaco, i miei colleghi Assessori e tutti i Consiglieri per l’impegno costante e il lavoro di squadra volto a raggiungere obiettivi importanti”, ha concluso De Grandis.

 

Tags

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close