EconomiaProvinciaVerona

Dhl: domani lo sciopero dei corrieri veronesi

Dialogo impossibile tra i dipendenti e i vertici aziendali

Uso eccessivo della cassa integrazione per molti dei lavoratori della filiera; mancato riconoscimento di concrete compensazioni economiche per i dipendenti diretti che nella fase più acuta dell’epidemia si sono fatti carico di rischi e fatiche ben oltre il dovuto; mancanza di un atteggiamento serio e costruttivo, da parte dell’azienda, finalizzato a gestire al meglio, e in piena sicurezza, la ripresa dell’attività lavorativa a pieno regime.

Sono queste, in estrema sintesi, le motivazioni che hanno spinto le segreterie nazionali di Flt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti a proclamare, per lunedì 25 maggio, 24 ore di sciopero per tutti i dipendenti della filiera del servizio Dhl Express.

A Verona questo servizio conta 30 dipendenti diretti, più una sessantina di drivers (autisti) e una ventina di magazzinieri che sono invece in appalto alle dipendenze di Madilo srl. I corrieri si sono rivelati un risorsa fondamentale per famiglie e imprese durante il lockdown. L’azienda e l’intera filiera sono chiamate a darne il giusto riconoscimento e a trattare le varie posizioni lavorative con giustizia ed equità.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close