EventiLegnagoManifestazioniTerritorio

30 anni di Centro Aiuto Vita

L’associazione legnaghese festeggia il terzo decennio di attività

I volontari del Centro Aiuto Vita di Legnago sono in fermento per l’avvicinarsi dell’anniversario di fondazione del sodalizio, che ricorre Venerdì 25 Maggio, e organizzano per l’occasione un momento di ritrovo con tutte le persone che in questi anni hanno collaborato o sono state a vario titolo vicine all’associazione, l’hanno sostenuta e aiutata a crescere. L’ evento inizia alle ore 18.30 con la celebrazione della S. Messa – presieduta da S.E. Mons. Giuseppe Zenti e concelebrata da tutti i sacerdoti che vorranno essere presenti – presso la Parrocchia di Casette di Legnago, località in cui il Centro risiede dal 1988. Alle 20.00 la cena nei locali del Centro Parrocchiale di Casette, per la quale è richiesta adesione entro il 15 maggio allo 0442.27480 o inviando una mail a info@cavlegnago.it. A seguire proseguiranno i festeggiamenti nel teatro parrocchiale con la presentazione della pubblicazione per il 30° Anniversario e del nuovo sito www.cavlegnago.it e con la premiazione del concorsoBenvenuta Vita” promosso in collaborazione con il Consiglio Comunale dei ragazzi – CCR – a cui hanno aderito le classi terze, quarte e quinte delle scuole primarie del comune di Legnago, realizzando un disegno con la tecnica dei pennarelli sul tema della nascita. Il CCR si è riunito mercoledì 9 maggio per decretare i tre disegni vincitori, uno per classe, che verranno premiati venerdì 25 maggio alle 21 e saranno utilizzati come immagini delle cartoline di “benvenuto” da inviare a tutti i neonati nel territorio legnaghese. Tutti i disegni dei partecipanti al concorso saranno esposti in teatro durante la serata e con i disegni vincitori sono state realizzate delle formelle, che saranno inaugurate nel pomeriggio del 25 alle ore 17 presso la sede di via S. Antonio alla presenza di una rappresentanza del Comune – Assessore Silvia Baraldi e Gianni Grassi – e del Sindaco dei Ragazzi.

Il Centro Aiuto Vita, costituitosi per volontà della curia e grazie ad un gruppo di volontari già attivi nel sensibilizzare alla dignità del nascituro, ha fondato la sua mission sul sostegno alla genitorialità nell’accoglienza responsabile di un figlio, sulla promozione di una mentalità attenta alle situazioni in cui la vita è più fragile e sulla sensibilizzazione del territorio al valore di ogni vita umana. Per adempiere questo compito si è strutturata in 5 settori, i quali, ognuno con la propria operatività,concorrono a mandare avanti un’attività che in questi anni ha sostenuto 3761 famiglie e ha gioito per la nascita 820 neonati. (Dati raccolti a partire dal 1991 e aggiornati a dicembre 2017)

Il settore del sostegno comprende tutte le azioni finalizzate ad accogliere, ascoltare e dare risposta ai bisogni che le famiglie portano, in un’ottica di accompagnamento educativo e non solo di sostegno materiale, pur tuttavia importante in molte situazioni. Per poter garantire un aiuto in generi per l’infanzia, i volontari del supporto organizzano 7 raccolte fondi nell’arco dell’anno, che sono la principale fonte di sostentamento per l’associazione, oltre alle quote del 5xmille e alle donazioni di gruppi e privati. E’ quindi attraverso la sensibilizzazione e la presentazione della propria attività che il CAV può far conoscere la propria causa, sia perché più persone possano avvicinarsi alla realtà sia per far riflettere e stimolare una certa sensibilità al tema della vita. I volontari in questo sentono l’esigenza di essere preparati, attraverso corsi e incontri, che vengono ideati dalla commissione formazione. In ogni ambito sono poi numerose le relazioni con l’esterno, cioè con tutte le altre realtà del territorio e istituzioni con le quali il Centro collabora, nell’ottica del lavoro di rete, in linea con le indicazioni della riforma del terzo settore.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close