ArteCulturaEventiManifestazioniMusicaTeatroVerona

Al via gli allestimenti per l’Arena di Verona Opera Festival 2021

Quest'anno ottiene per la prima volta anche il patrocinio del Ministero della Cultura

Fondazione Arena ricrea in maniera tecnologica gli imponenti spazi areniani in preparazione del 98° Arena di Verona Opera Festival 2021.
L’intento è quello di abbracciare tutta la bellezza italiana attraverso il supporto delle eccellenze museali, espositive, artistiche e culturali di tutto il Paese, che ad oggi sono: Biblioteca Apostolica Vaticana, Fellini Museum del Comune di Rimini, Fondazione Alinari per la Fotografia, Gallerie degli Uffizi, Museo d’Arte Cinese ed Etnografico di Parma, Museo Nazionale del Cinema di Torino, Museo Egizio di Torino, Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara, Parco Archeologico di Pompei, Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi e Sito Archeologico di Paestum.

Il progetto ha assunto una valenza culturale talmente significativa per il Paese da ottenere il patrocinio del
Ministero della Cultura, oltre al sostegno della Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza.
L’Arena sarà come sempre al primo posto fra i teatri d’Europa per capienza: confermati seimila posti a sedere, affidati a Fondazione Arena per la realizzazione del Festival.
Sarà un’Opera con nuove regie, allestimenti meno invasivi (soprattutto per le movimentazioni) e grande potenza visiva grazie alle tecnologie impiegate.
Un 98° Festival che svela l’eccellenza delle maestranze areniane, mettendo l’accento sui grandi i tesori del Paese in un vero progetto corale che è anche metafora dello sforzo collettivo di tutta la società per uscire dalla crisi.

 

«È una grande giornata” – ha dichiarato oggi Federico Sboarina, Sindaco di Verona e Presidente di Fondazione Arena – “sono stati raggiunti obiettivi importanti, nonostante il periodo molto complicato. Quando abbiamo cominciato a lavorare a questo Festival, non solo non esisteva la possibilità di una capienza speciale, nostro primo traguardo, ma non esisteva nemmeno la possibilità di mettere in scena spettacoli. Oggi presentiamo l’altro grande traguardo raggiunto: collaborazioni di prestigio con grandi realtà culturali nazionali e non solo. Scelte coraggiose e innovative, possibili grazie a tutti i collaboratori di Fondazione Arena. Vogliamo che le persone vengano a Verona perché abbiamo da offrire loro spettacoli unici al mondo, in un teatro unico al mondo, nella più assoluta sicurezza dal punto di vista sanitario. Il 98° Festival areniano riparte e con molte novità ad alto tasso di innovazione. La più importante è la collaborazione della Fondazione, per la prima volta, con 11 istituzioni culturali di prim’ordine. Le eccellenze italiane ferme da molti mesi ripartiranno dal nostro teatro, calamita e perno della rinascita musicale e culturale di tutto il paese».

Cecilia Gasdia, Sovrintendente e Direttore artistico della Fondazione Arena di Verona, ha aggiunto: «Le esigenze imposte dalla pandemia al modo di fare spettacolo sono state viste come un’occasione importante da cogliere. Considerando gli allestimenti areniani ‘tradizionali’, imponenti e prevalentemente architettonici, abbiamo visto che gli assembramenti sarebbero stati inevitabili. Dopo aver attentamente valutato le opzioni possibili e i tempi
produttivi a disposizione, abbiamo varato una linea tutta diversa e sicuramente inattesa, dando luce alle nostre maestranze, ai nostri talenti e ingegni, alle competenze che coltiviamo da sempre, per svolgere così un
lavoro creativo che fosse di tutti, esperienza che ha precedenti altrove, anche in teatro, ma inedita in Italia: darla ufficialmente alla luce nella nostra Arena è già di per sé una sfida esaltante. Ancora di più lo è coinvolgere in tale sfida le istituzioni artistiche e culturali del Paese: un’operazione veramente nuova e di immenso respiro, per trasformare questa stagione in un simbolo concreto di cui essere orgogliosi, come momento corale per la cultura italiana, in equilibrio tra il desiderio di sperimentazione, l’innovazione tecnologica e la tradizione, con il recupero
della bellezza, del patrimonio comune di tutti noi, di cui essere orgogliosi».

Stefano Trespidi, Vice Direttore Artistico della Fondazione Arena di Verona, ha spiegato: «Inventare un nuovo modello di produzione che sia davvero collettivo, non è stato particolarmente difficile. Esiste un team areniano che da diversi lustri cura i riallestimenti degli storici spettacoli areniani rispettandone il contenuto originario ed al contempo tenendolo fresco e vivo negli anni.
Dal 2018 questo team creativo si è impreziosito di una grande musicista Cecilia Gasdia e della sua pluridecennale esperienza di artista e di artista “areniana” che ha messo a disposizione di questo team consolidato il suo patrimonio di conoscenza artistica creativa senza alcun personalismo giacché mai come questa volta, l’opera, come sempre è il teatro, sarà un successo di squadra, di dialogo tra scenografia e regia, costumi, suggestioni culturali in una costante dialettica la cui sintesi sarà la sorpresa di ogni singola première del 98° Arena di Verona Opera Festival».

Mercoledì 26 maggio alle ore 10 riapre la Biglietteria centrale, contestualmente alla ripresa delle vendite online. Per rispettare i distanziamenti sanitari, Fondazione Arena sta dando priorità a tutti gli spettatori già in possesso di un biglietto, eventualmente proponendo una ricollocazione dei posti nel caso di esaurimento disponibilità in un singolo settore.
Gli spettacoli andranno in scena dal 19 giugno al 4 settembre, a partire dall’inaugurazione con Riccardo Muti.

Di seguito le locandine degli Spettacoli:

VerdiRequiem Opera festival 2021 Arena di Verona

Turandot Opera festival 2021 Arena di Verona

Roberto Bolle and Friends Opera Festival Arena di Verona 2021

Pagliacci Arena di Verona Opera Festival 2021

Nabucco Arena di Verona Opera Festival 2021

Nabucco Arena di Verona Opera Festival 2021

La Traviata Arena di Verona Opera Festival 2021

Jonas Kaufmann Gala Event

IX Sinfonia Beethoven

Domingo Opera Night

Cavalleria rusticana

Aida

Aida 150 Muti

SG

Tags

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close