EventiLegnagoManifestazioni

Giornata del ricordo: a Legnago una serie di iniziative per celebrare la solennità civile nazionale

Gli eventi coinvolgeranno i ragazzi delle scuole del territorio e la cittadinanza.

In occasione del “Giorno del Ricordo”, una solennità civile nazionale italiana celebrata il 10 febbraio di ogni anno istituita con Legge n.92 del 30 marzo 2004, il Comune di Legnago ha organizzato una serie di iniziative per ricordare la tragedia degli Italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo degli Istriani, dei Fiumani e dei Dalmati nel secondo dopoguerra.

Il giorno 9 febbraio l’amministrazione comunale in collaborazione con il Comitato Provinciale dell’ Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia di Verona propone, attraverso l’Associazione Culturale Teatro Impiria, lo spettacolo teatrale “Giulia” al teatro Salus.
L’invito è rivolto alle Scuole Secondarie di secondo grado.
Giulia è il titolo dello spettacolo che Teatro Impiria dedica al ricordo dell’eccidio delle foibe, avvenuto durante e dopo la seconda guerra mondiale, e del successivo dramma dell’esodo di un popolo dalle terre italiane dell’Adriatico Orientale. Nel periodo 1943-45, in Istria, Fiume e Dalmazia migliaia di persone furono torturate, uccise o gettate spesso ancora vive dentro voragini naturali chiamate foibe, secondo un disegno di pulizia etnica, culturale e politica ad opera delle milizie jugoslave. Decine di migliaia fuggirono, esuli
italiani in Italia.
Giulia è la bambina protagonista di uno spettacolo che corre leggero su diversi piani temporali – gli anni della guerra, gli anni Settanta, l’estate scorsa – in un accartocciarsi di eventi, personaggi, storie ed emozioni. Un viaggio nel tempo e nella geografia, un viaggio nella memoria. Alla ricerca delle origini. Alla ricerca di una verità sfuggente come lo è la ragione di fronte alla follia.
Uno spettacolo corale, con 12 attori in scena, che vuole appassionare, sorprendere, ricordare.
Uno spettacolo che non vuole spiegare tutto, bensì provocare un interesse su vicende, dolorose e complesse, a lungo tempo taciute ponendo l’attenzione sulla tragedia delle migliaia di italiani uccisi e delle centinaia di migliaia costretti a lasciare la propria terra, italiana da sempre.

Sabato 10 febbraio si svolgerà una commemorazione, alle ore 10.30, in Piazza San Martino presso il Monumento ai Caduti e Martiri delle Guerre con una deposizione di una corona di fiori.
La cerimonia sarà presenziata dal Sindaco, dai rappresentanti dell’Amministrazione, dalle Forze Armate, delle Associazioni d’Arma, da rappresentanti dell’ ANVGD comitato di Verona, studenti degli istituti scolastici presenti sul territorio, oltre ai concittadini che vorranno partecipare.

Infine lunedì 19 FEBBRAIO, alle ore 15.30, in sala civica l’UTLEP propone per gli iscritti una lezione di storia dal titolo:
“La frontiera orientale” tenuta dalla testimone dell’esodo e membro dell’ANVGD di Verona la Sig.ra Anna Rismondo.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button