ArteFocusIncontriPianura VeronesePrimopianoProvinciaVerona

Quarantena da Coronavirus: ecco come vivere meglio l’isolamento

Alcuni consigli su come vivere meglio questi giorni

Ebbene sì, dobbiamo stare in casa. Forse molti di noi si sentivano già frastornati dalla situazione che, notizia dopo notizia, si stava dipanando sotto i nostri occhi, e che, così lontana dal nostro tran tran abituale, ci appare tuttora quasi surreale…

Eppure è così che stanno le cose, c’è un problema che minaccia la salute di tutti, in questo momento, ed è cruciale che ciascuno di noi rispetti le restrizioni e le indicazioni date dal Governo. Scegliendo un comportamento piuttosto che un altro, ci assumiamo una forte responsabilità verso noi stessi e verso gli altri, per cui, tutti a casa sì, ma…non tristi!

Possiamo sfruttare quest’occasione per fare le cose che solitamente non abbiamo il tempo di fare, cercando di vivere questa restrizione nel modo più positivo possibile. E’ un favore che facciamo a noi stessi ma anche al resto del mondo. I brutti pensieri e la paura, come dimostrato scientificamente, non fanno che abbassare le difese immunitarie.

Qui di seguito, alcuni consigli e idee in proposito:

  • Stare di più con i cari che vivono con noi. Quante volte ci si rammarica di non poter passare più tempo con i figli o il proprio partner?
  • Cucinare. Far da mangiare è una cosa che troppo spesso si fa di corsa; beh, ora abbiamo tutto il tempo per farla con calma, magari osando. Preparare il cibo che si mangia offre dei vantaggi anche sul piano emotivo: diversi psicologi in varie parti del mondo, usano la cucina come terapia per curare pazienti affetti da depressione e ansia.
  • Attività fisica indoor. Anche per chi non ha attrezzi sportivi o macchine come tapis roulant o cyclette tra le mura domestiche, tenersi in forma in casa è assolutamente possibile. Ce lo dicono i tantissimi programmi di fitness domestico presenti sul mercato, o le innumerevoli lezioni gratuite su Youtube di cui non c’è che l’imbarazzo della scelta.
  • Concedersi un buon libro. Finalmente, ecco la possibilità di leggere in santa pace solo quel che piace. Immergetevi nella lettura di un libro e sceglietelo dell’argomento che in questo momento vi interessa di più, abbandonandovi al mondo che vi apre.
  • Bricolage e fai da te. Si tratta di attività creative e d’ingegno che divertono, distolgono dai pensieri ripetitivi e ritrasportano nel qui e ora grazie alla manualità, prerogativa poco sfruttata soprattutto da chi fa lavori intellettuali.
  • Documentari. Possiamo rovistare tra varie emittenti televisive e online per trovare il documentario che ci ispira di più in questo momento e che, preferibilmente, ci evoca pace, bellezza e calma.
  • La casa. Ora non abbiamo scuse per non sistemare scrivanie, cassetti e armadi che da tanto tempo ci ripromettevamo di riordinare! Può essere faticoso ma alla fine, rendere la nostra dimora un luogo più accogliente e a nostra misura, ci farà sentire meglio.
  • Cura del verde. Che si abbia un giardino, un balcone o un minimo di spazio verde in casa, curare le proprie piante, che rendono di per sé ogni ambiente più salubre, aumenta il benessere emotivo, riducendo stress e ansia. Momenti da gustare, ora, con più relax.
  • Prendere questo periodo come una pausa di riflessione, per chiedersi, ad esempio, in attento ascolto di sé stessi, dove si sta andando e dove si vorrebbe andare. E anche per rendersi ben conto, come spiegato dalla psicologa Francesca Morelli, che “l’unico modo per uscire da questa impasse è la reciprocità, il senso di appartenenza, la comunità, il sentire di essere parte di qualcosa di più grande di cui prendersi cura e che si può prendere cura di noi.”

A cura di Silvia Gambato

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close