CereaEventiLegnagoMusica

“Ma che musica maestro!”, domenica 25 febbraio a Cerea la seconda edizione

Un festival che vuole dare voce ai diritti dei bambini e vedrà l’esibizione sul palco dei cori: Corodoro di Legnago e Cerea (Verona), Piccolo Coro Tab di Barlassina (Monza Brianza) e Il Grillo d’Oro di Imola (Bologna).

Cerea ospita la seconda edizione di un evento musicale per i più piccoli!

Domenica 25 febbraio presso l’Area Exp di Cerea (VR) alle ore 16.00 si terrà la seconda edizione di “Ma che musica, maestro!”, festival che vuole dare voce ai diritti dei bambini e vedrà l’esibizione sul palco dei cori: Corodoro di Legnago e Cerea (Verona), Piccolo Coro Tab di Barlassina (Monza Brianza) e Il Grillo d’Oro di Imola (Bologna).

I tre cori, che a Cerea saranno rappresentati da 130 bambini, appartengono alla Galassia dell’Antoniano, che pure patrocinerà l’evento. Si alterneranno con le loro canzoni più rappresentative fino al gran finale in cui i tre cori, insieme, si esibiranno in tre canzoni dei Nomadi, accompagnati alla tastiera dal fondatore del gruppo, Beppe Carletti, ospite della giornata e grande sostenitore dell’associazione Nel Segno di Anna

Il Corodoro, tra l’altro, è presente nell’ultimo cd dei Nomadi, realizzato in occasione dei 60 anni di attività della band, come coro nella canzone “Un’altra rosa”; ha inoltre partecipato a Novellara al concerto celebrazione del 3 giugno 2023 davanti a 6.000 persone.

Tutto l’evento, quest’anno, avrà un filo conduttore e sarà la pace.

Numerosi spunti hanno portato a questa scelta: la pace è sicuramente il diritto più auspicato dalla voce dei bambini, la loro sensibilità è toccata dalle immagini che percepiscono dai notiziari e si pongono “banali” ma spiazzanti interrogativi sul perché e sulle orribili condizioni in cui sono costretti i loro coetanei; nei giorni appresso al festival, tra l’altro, ricorrerà il secondo anniversario del conflitto in Ucraina, una delle tante guerre in corso che, come spesso accade si preannunciano come veloci operazioni, ma in realtà persistono a lungo.
Ulteriore spunto è la presentazione di un libro illustrato: Siamo Cellule e ci piace la pace. Tale volume uscirà proprio qualche giorno prima dell’evento, si tratta appunto di un libro, illustrato da Maria Chiara Banchini, sul testo di Cellule, una canzone del Corodoro, scritta dal loro maestro Leonardo Maria Frattini e pubblicato da Storie di Chi Edizioni.
Ovviamente anche l’illustre presenza di Beppe Carletti, da sempre portavoce e cantore di messaggi di profonda solidarietà rafforzerà questo pacifico abbraccio che quest’evento tenterà di essere.

La giornata, patrocinata dal Consiglio regionale del Veneto, inizierà già in tarda mattinata con l’arrivo dei cori, prove e pranzo assieme.

Per il pubblico l’ingresso è gratuito; dalle ore 15.00 fino all’inizio del concerto si terranno attività laboratoriali, tenute dall’associazione La Tela di Leo, rivolte a tutti i bambini.

Il Comune di Cerea e l’Area Exp ospitano con grande slancio e impegno questa iniziativa la cui prima edizione, svoltasi il 19 febbraio 2023, ha visto la partecipazione più di 900 spettatori. Segnaliamo che nella medesima giornata, in altri padiglioni dell’Area Exp si terrà il tradizionale e prestigioso mercatino dell’usato e dell’antiquariato, per completare l’offerta di una ricca giornata.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button