MusicaPianura Veronese

“Ricordate…Le Rocce?”, la storica band si racconta

L'articolo che celebra il concerto del 20 Ottobre 2018

Una sala letteralmente gremita all’Area Exp di Cerea, tanto da costringere gli organizzatori ad aggiungere sedute in corso d’opera nella sede dell’evento per riuscire a contenere un flusso di oltre 500 persone, accorse per l’evento-concerto a scopo benefico “Ricordate…Le Rocce?”.

La finalità è stata una raccolta fondi per l’Associazione Piccola Fraternità di Cerea, dal 1987 impegnata nel sostegno concreto e nella prevenzione di forme di emarginazione e situazioni di degrado minorile.

L’occasione della serata di Sabato 20 Ottobre 2018 – sostenuta dal patrocinio del Comune di Cerea in collaborazione con Pro Loco Cerea e da diversi sponsor locali – è stata una data da ricordare per i molti “fans over 50” accorsi per l’evento, che ha visto la reunion di Vito Lonardi e Gianni “Roccia” Zaniboni, dopo quasi vent’anni di assenza dalle scene in coppia, anche se comunque attivissimi singolarmente.

Le Rocce, nel corso di dodici anni di ininterrotta attività dal vivo a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, nei locali del Nord Italia, hanno saputo catturare l’attenzione di un pubblico sempre più vasto, incontrando i gusti dei giovani di allora, a suon di Beat, Rock, Pop e Soul-Funk. A molti anni di distanza, il pubblico ha confermato tutto l’affetto con una massiccia presenza e scroscianti applausi al riascolto della musica di allora che aveva scandito l’adolescenza in quel periodo straordinario. Vito Lonardi e Gianni “Roccia” Zaniboni in oltre due ore di spettacolo hanno eseguito rigorosamente dal vivo, con due chitarre e due voci, un repertorio costituito di omaggi ai grandi artisti internazionali e cantautori come Bob Dylan, Eric Clapton, Lucio Battisti e molti altri, scegliendo come bis di chiusura “Bandiera Gialla”, canzone-manifesto beat per eccellenza.

DOMANDA GIANNI “ROCCIA” ZANIBONI VITO LONARDI
Quale strumento suonavi nelle Rocce? Basso, Sax, Voce Chitarra, Voce
A quanti anni il tuo primo strumento? A 15 anni il basso. La mia prima chitarra Fender, l’ho acquistata nel 1975. A 15 anni una chitarra Eko. Ho usato Gibson e Fender solo successivamente.
Qual è la tua band preferita? Pink Floyd Metto sullo stesso piano Led Zeppelin, Deep Purple e Jimi Hendrix
Chi è il tuo chitarrista preferito? Jimi Hendrix Jimi Hendrix
Qual è il tuo primo vinile acquistato? After Math dei Rolling Stones Compravo molti 45 giri, non ricordo
Che musica ascolti oggi? Molto di ciò che passa per radio Ascolto molto Vasco Rossi
Come vedi l’odierno panorama musicale? E’ un panorama pieno di grandi talenti, che non godono però di quella scintilla o della voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, tipica del fermento degli anni ’60 e ’70. Noto spesso una quasi maniacale ricerca testuale, armonica e di arrangiamento. Mancano però quelle melodie semplici che rimangono in testa alla gente.
Quale il tuo sogno musicale? La reunion di questa sera! La reunion di questa sera!

 

A cura di Lorenz Zadro

 

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close