BovoloneEventiManifestazioniTerritorio

Natale a Bovolone tra mostre di presepi, Babbo Natale ed ecologia

Si è tenuta venerdì 14 dicembre nella Sala Rossa dei Palazzi Scaligeri la presentazione degli eventi di Natale in programma a Bovolone e promossi dal Comune, dalla Pro Loco, da Bovolone Attiva e dalle associazioni locali.

Sono intervenuti il Sindaco di Bovolone Emilietto Mirandola, il Presidente della Pro Loco Vladimiro Taietta, l’Amministratore Unico di Bovolone Attiva Carmela Crisafulli, il Presidente dell’associazione volontari del Presepe Vissuto Flavio Vignato e Gianni Trentini del direttivo della Pro Loco.

Fino al 13 gennaio all’antica chiesa di San Biagio sarà possibile visitare gratuitamente la 24esima rassegna interregionale dei presepi, con circa 200 opere provenienti dall’Alto Adige fino alla Sicilia. Inoltre l’iniziativa prevede un concorso per le scuole locali che vedrà premiati i migliori presepi realizzati dagli studenti usando materiali di recupero.

Sempre per promuovere il rispetto dell’ambiente, è tornato per il secondo anno consecutivo in piazzale Scipioni l’albero di Natale “ecologico”, ideato da Bovolone Attiva. L’opera – alta oltre 10 metri e realizzata con con 8mila bottiglie di plastica usate – è stata arricchita per le festività 2018 con un angelo e un presepe, grazie alla collaborazione con alcuni artigiani locali, l’associazione Valle del Menago e la cooperativa sociale Emmanuel.

Fino al 24 dicembre, poi, i bambini potranno portare le lettere a Babbo Natale o lasciarle nella cassetta della posta alla casetta di Santa Claus allestita davanti a Palazzo Corte Salvi, sede della Pro Loco.

Dal 25 dicembre al 13 gennaio tornerà infine il tradizionale Presepe Vissuto alla Pieve antica di San Giovanni Battista conosciuta come “San Zuane”, dove anche i visitatori potranno, all’ingresso, vestire i capi da figuranti messi a disposizione dagli organizzatori e diventare così protagonisti della rappresentazione della Natività.

Nella foto: un momento della conferenza stampa di venerdì 14 dicembre.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close