CereaCronacaPianura VeronesePrimopianoTerritorio

Il concorso “Fotografi di classe, Il mondo che vorrei” premia il Liceo Da Vinci di Cerea

Nel ‘900 il grande fotografo Cartier-Bresson scrisse: “Fotografare è porre sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi ed il cuore. È un modo di vivere“: è questo l’invito raccolto l’anno scorso dalla classe 2^ del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Cerea – opz. Scienze Applicate. Ed è questo lo spirito che li ha portati a partecipare e vincere il Primo Premio del Concorso Nazionale “Fotografi di classe, Il mondo che vorrei”, promosso dall’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia.

Dalla partecipazione al concorso è nata una riflessione viva e profonda, che è stata per ciascuno un’occasione di crescita, un’opportunità di conoscere più a fondo i propri desideri, capire le proprie speranze per il futuro, focalizzare le proprie ambizioni: solo dopo aver compreso meglio sè stessi si è passati alla ricerca di uno scatto che potesse esprimere, attraverso gli occhi di chi guarda, ciò che cuore e mente nascondono.

La foto, intitolata “Uno squarcio nel blu”, rappresenta una fenditura attraverso la quale è possibile scrutare il paese che i nostri figli vorrebbero: un paese pulito, dove l’aria che respirano è pura e libera da contaminazioni.

Lo squarcio nel blu rappresenta in realtà uno strappo del terreno: scavando assieme sotto la superficie ruvida e deserta, si ritrova la potenzialità del luogo in cui viviamo, la forza della natura, la potenza dell’infinito. Lo scatto delle mani nude che scavano sotto le immondizie, rappresenta la consapevolezza che cambiare assieme si può, perchè tutto quello che serve è già qui, a nostra disposizione. Ora tocca a noi.

Il tema dell’inquinamento, vivo e non scontato nella mente degli studenti, è stato approfondito in parallelo anche durante le ore di scienze: seguendo e discutendo le vicende di Greta Thumberg, analizzando grafici relativi all’aumento dei gas serra e della temperatura, studiando il sistema integrato di atmosfera, litosfera ed idrosfera.

Alla cerimonia di conferimento del premio di lunedì 11 novembre sarà presente la Presidente della sezione regionale AIIG (Associazione Italiana Insegnanti Geografia), Dott.ssa Sara Bin.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close