EconomiaPianura VeronesePrimopianoProvincia

La ripresa passa anche dall’acqua

Acque Veronesi riprende gli investimenti

Da questa settimana i 12 gestori idrici veneti di Viveracqua hanno sbloccato tutte le procedure di gara per un importo complessivo di 100 milioni di euro tra acquisti e lavori. “Un importante segnale per il sistema economico regionale e locale. L’indotto del settore è infatti di particolare rilievo, soprattutto in termini occupazionali” il commento del Presidente di Acque Veronesi, l’ingegnere Roberto Mantovanelli.

Dalla prossima settimana pronti a tornare gradualmente attivi anche i numerosi cantieri, nella massima sicurezza per i lavoratori.

Per Verona significativi sono gli interventi sulla condotta fognaria di via Centro e al depuratore. In provincia il completamento del cantiere anti allagamenti nel centro di Legnago, l’interconnessione acquedottistica a Pescantina, la condotta Peri – Michelazzi per portare più acqua in Lessinia. Torneranno a pieno regime anche i lavori del tubone anti pfas che porterà l’acqua da Belfiore a Lonigo.

A seguire partirà il secondo stralcio dei lavori anti allagamenti di Veronetta, in centro città. La ripresa del cantiere inizialmente prevista per Giugno, dopo la fine delle scuole, è stata anticipata a tempo di record, in accordo con il Comune di Verona.

Ringrazio tutti i lavoratori, dalla Direzione ai reparti operativi, per questo lavoro di squadra straordinario che ci consente da un lato di portare avanti un servizio di qualità e dall’altro di assicurare in maniera efficiente il livello occupazionale dei nostri addetti” conclude Mantovanelli.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close