CronacaLegnagoPianura VeronesePrimopianoProvinciaSanità

Lettera agli eroi dei nostri tempi

Infermieri e medici nell'emergenza mostrano il meglio dell'umanità

La lettera con cui una paziente, che nei giorni scorsi ha dovuto ricorrere alle cure presso il pronto soccorso del “Mater Salutis”, racconta la sua esperienza e ringrazia il personale sanitario.

“Vorrei abbracciare uno ad uno tutti gli infermieri e i medici del pronto soccorso di Legnago. Sapevano che sarei arrivata poiché,il mio medico curante, ha chiamato avvisandoli e dicendo loro che ero davvero un caso su cui intervenire subito (nonostante non fossi un sospetto covid).

Sono arrivata disperata e facevo fatica a camminare. All’accettazione mi sono sentita coccolata e mi abbracciavano solo con i loro sguardi protetti dagli occhiali. Hanno accolto la mia paura e le mie lacrime. Li ho visti correre per me, mentre altri correvano per casi sospetti di coronavirus. Li ho visti risoluti, meravigliosamente umani dentro i loro camici bianchi e verdi impermeabili che li facevano sudare un sacco.

Nonostante tutto, non mi hanno mai lasciata, mi hanno assistita e coccolata. Hanno fatto velocemente tutti gli esami di cui avevo bisogno con urgenza. E per tutto il pomeriggio, nonostante le loro corse, non mi hanno mai mai mai abbandonata. Non chiamateli super eroi. I super eroi hanno dei poteri che li aiutano…loro sono umani, e con tutti i limiti della nostra umanità , salvano vite. Loro sono molto di più. Sento di dover ringraziare di vero cuore tutti loro. Non è tutto scontato quello che fanno,sopratutto in questo momento. GRAZIE”

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close