CronacaPianura VeronesePrimopianoSanità

Nominati i responsabili tematici del Distretto 3 Ulss 9 Scaligera

Prende forma la nuova struttura organizzativa del Comitato Pianura Veronese

L’Esecutivo della Conferenza dei Sindaci dell’ULSS 9, organo consultivo di rappresentanza dei Sindaci della Provincia scaligera per le politiche socio-sanitarie, ha varato i nuovi tavoli tematici per il piano di zona 2020-2022. Nell’incontro tenutosi presso la Gran Guardia a Verona, lo scorso 16 dicembre, sulla scorta delle nuove direttive emanate dalla Regione Veneto, sono stati nominati, per ogni distretto, i responsabili delle 6 aree di riferimento per i servizi socio-sanitari, scelti tra gli assessori (in qualche caso si tratta di Sindaci con delega all’area di competenza) dei comuni della Provincia.

Per il Distretto 3 – Pianura Veronese, il cui esecutivo è attualmente formato dal Presidente Flavio Pasini, Sindaco di Nogara, dal suo vice Graziano Lorenzetti, primo cittadino di Legnago, e dai colleghi Marco Franzoni (Cerea), Emilietto Mirandola (Bovolone) e Pietro Ruzza (Zevio), sono stati nominati i seguenti responsabili:

– area famiglia, infanzia, adolescenza, minori in condizioni di disagio, donne e giovani: Morandi Cristina (assessore Comune di Cerea);

– area persone anziane: Ruzza Diego (Sindaco Comune di Zevio con delega al sociale);

– area persone diversamente abili: Malaspina Giorgio (assessore Comune San Pietro di Morubio);

– area salute mentale: Mantovani Beatrice (assessore Comune di Nogara);

– area dipendenze: Leardini Veronica (assessore comune di Gazzo V.se);

– area povertà e inclusione sociale: Donà Alessandra (assessore comune di Legnago).

Per ogni tavolo tematico la ULSS metterà a disposizione un tecnico che avrà il compito di affiancare i delegati, offrendo supporto normativo e competenze specifiche, in un quadro di reale sinergia tra rappresentanti dei cittadini ed ente socio-sanitario.

A fare da tramite, in veste di auditori (senza diritto di voto) nelle assemblee, tra l’Esecutivo del Comitato Distretto 3 – Pianura Veronese e i responsabili delle aree tematiche, saranno Giorgio Malaspina e Veronica Leardini.

La struttura organizzativa del comitato Pianura Veronese ha quindi preso forma e risulta più capillare ed organica rispetto al passato, non solo in termini tematici ma anche territoriali, come spiega il Presidente Flavio Pasini: «Il ruolo del comitato, pur rimanendo consultivo, ha un peso maggiore ed è realmente rappresentativo del territorio grazie al coinvolgimento di un numero maggiore di amministratori locali. Dai vari tavoli tematici arriveranno valutazioni e proposte utili a tracciare la politica socio-sanitaria di una zona che attualmente risulta troppo periferica, in termini di servizi, rispetto ai territori più vicini alla città. Il Comitato farà poi la sua parte per sostenere le istanze della Pianura Veronese in un dialogo costruttivo con la ULSS 9 e la Regione Veneto, di modo che i Piani di Zona portino a risultati concreti. Aggiungo che, come raccomandato dall’Assessore Regionale Manuela Lanzarin, verranno coinvolti nei tavoli tematici anche soggetti appartenenti al cosiddetto Terzo Settore, come associazioni di volontariato, cooperative onlus, IPAB (istituti pubblici di assistenza e beneficienza) e il CUPLA (coordinamento unitario pensionati del lavoro autonomo)».

 

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close