CronacaNogaraPianura VeronesePrimopianoTerritorio

Conclusa con successo l’indagine sui furti in alcune aziende del Basso Veronese

Ieri domenica 7 luglio i Carabinieri della Stazione di Nogara hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’A.G. veronese nei confronti di un cittadino di origine romena (R.A.B., classe ’85), residente nel mantovano, nullafacente, censurato, ritenuto responsabile del reato di furto aggravato continuato.

L’uomo era stato attenzionato dai militari dell’Arma già a partire da questo inverno. Grazie ad una minuziosa attività investigativa, si è potuto dimostrare come l’uomo avesse messo a segno un serie di furti ai danni di numerose aziende agricole e isole ecologiche della bassa veronese.

Il modus operandi era sempre lo stesso: prima di tutto eseguiva dei sopralluoghi in orario diurno, poi qualche giorno dopo, in notturna tornava a colpire gli obiettivi prescelti. I materiali asportati erano di diverse tipologie, ma certamente in buono stato per poter essere facilmente rivenduti in un secondo momento: attrezzi da lavoro, materiale edile, gasolio. Alcuni di questi attrezzi sono stati rinvenuti ad esito della perquisizione domiciliare effettuata presso l’abitazione dell’arrestato.

Al termine degli atti di rito, l’uomo è stato tradotto dai Carabinieri di Nogara presso il carcere di Verona Montorio.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close