CronacaPrimopianoProvinciaVerona

Gli studenti di ritorno da Bruxelles: prime impressioni

Bella esperienza di dodici studenti veronesi a Bruxelles in visita alle istituzioni europee, grazie ad una iniziativa, forse unica in provincia di Verona e non solo, della Cisl.

Dei 40 studenti che avevano svolto lo stage in Alternanza Scuola Lavoro presso le sedi territoriali Cisl di Verona, Legnago, San Bonifacio e Cologna Veneta, un gruppo di dodici ha avuto la possibilità di conoscere direttamente la realtà europea e prendere quindi contatto con uno dei pochi esperimenti al mondo di convivenza pacifica e di collaborazione tra Paesi diversi, quali sono i ventotto stati attualmente parte dell’Unione Europea.

Dal 28 al 30 gennaio, è stata una full immersion nell’Europa delle istituzioni: incontro con l’europarlamentare Damiano Zoffoli ed un funzionario ad illustrare compiti e composizione del Parlamento Europeo, attraverso le sale e le aule di lavoro degli oltre 700 parlamentari per passare poi in visita al Parlamentarium, museo della storia della stessa idea di Europa nata per merito di un gruppo di politici e studiosi tra cui l’italiano Altiero Spinelli.

Altrettanto interessante il pomeriggio trascorso presso il CESE ( Comitato Economico Sociale Europeo) chiamato ad esprimere pareri vincolanti su tutti i problemi di carattere economico e sociale affrontati e discussi poi nel Parlamento.

Il giorno seguente l’incontro con una funzionaria italiana nella sede della Confederazione Europea del Sindacato e del suo Istituto di Ricerca e Formazione, ente che si occupa di formazione e ricerca sulle tematiche del mondo del lavoro, permetteva agli studenti di avere una panoramica sulle attività svolte dal sindacato all’interno della UE.

Non poteva infine mancare una breve visita al centro storico di Bruxelles innevata: grazie alla Cisl di Verona si è potuto così attuare un momento significativo di vera e propria educazione civica europea particolarmente necessaria oggi per favorire nei nostri giovani la capacità di essere cittadini attenti e consapevoli dell’Europa.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close