CereaCronacaPianura VeronesePrimopianoTerritorio

Istituto per Anziani “Casa De Battisti” di Cerea: rifiutato il nuovo direttore, l’attività amministrativa dell’Ente viene interrotta

Il 30 giugno scorso è stato, per la direttrice Federica Boscaro, l’ultimo giorno di lavoro, presso l’Istituto per Anziani “Casa De Battisti” di Cerea, avendo vinto il concorso alla Casa di Riposo “Domenico Cardo” di Cologna Veneta. L’avrebbe dovuta sostituire, secondo la deliberazione presa a maggioranza del Consiglio di amministrazione del 27 giugno 2019, la dottoressa Chiara Mella, attuale coordinatrice socio assistenziale dell’Istituto, in qualità di facente funzioni per un periodo limitato di sei mesi, periodo nel quale l’Istituto dovrà dar corso alla selezione di un nuovo direttore.

Il 2 luglio scorso, il presidente Gianni Sganzerla, ha inviato a tutti i consiglieri e ai responsabili di funzione dell’Istituto, una propria nota in cui comunicava i suo rifiuto alla sottoscrizione della lettera di incarico alla dottoressa Chiara Mella, impedendo, in tal modo, l’attuazione della delibera di nomina della nuova direttrice in sostituzione della dottoressa Federica Boscaro, e lasciando l’Istituto privo della figura del direttore segretario.

Tale blocco, motivato come conseguenza del suo personale voto contrario e del parere tecnico contrario espresso dal segretario direttore, impedisce di fatto la regolare attività dell’Istituto non essendoci all’interno nessun soggetto che abbia titolo legale per sottoscrivere gli atti che impegnino validamente l’Ente. Di fatto l’Istituto rimane completamente bloccato nell’esercizio della propria attività e rendendo difficoltoso il pubblico servizio che esso offre.

Chiamato alle proprie responsabilità da parte del consigliere Guido Giorgio Cavaler, con propria lettera del 3 luglio successivo, ed ammonito per il grave pregiudizio che il rifiuto adottato dal presidente arrecava alla struttura, veniva da esso ulteriormente comunicato, con propria lettera del 4 luglio al consiglio e ai responsabili di funzione dell’Istituto, che egli “procederà con ordinanze per singoli procedimenti urgenti, autorizzando la dottoressa Chiara Mella a provvedere”, ipotizzando una procedura amministrativa che non trova alcun riscontro normativo e che si pone in evidente contraddizione con la propria opposizione a che la dottoressa Chiara Mella si insedi come direttrice segretario pro tempore.

Chiamato nuovamente alle proprie responsabilità da parte del consigliere Guido Giorgio Cavaler, con una nuova propria lettera del 4 luglio, questi provvedeva a comunicare alle autorità competenti lo stato di fatto in cui l’Istituto per Anziani “Casa De Battisti” di Cerea, veniva a trovarsi.

Consigliere Guido Giorgio Cavaler
Istituto per Anziani “Casa De Battisti” Cerea

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close