CereaCronacaPrimopianoTerritorio

Maltrattava la moglie: arrestato

Ieri sera verso 00:30, una donna di origini marocchine si è vista costretta a fuggire di casa, dove aveva da poco avuto un’animata discussione col marito, anch’egli marocchino.

E. K. A., classe 1978, regolare, residente a Cerea, tornato a casa ed a causa di futili motivi, ha inveito contro la donna la quale, per divincolarsi dal marito che la teneva stretta, ha fatto cadere in terra un vaso che poi ha calpestato, procurandosi delle ferite ai piedi poi refertate dai sanitari dell’ospedale di Legnago con 30 giorni di prognosi.

La donna si è rifugiata nell’abitazione di una vicina di casa da dove è riuscita a chiamare i Carabinieri che sono intervenuti subito con un equipaggio della Stazione di Cerea ed uno della Radiomobile.

Il magrebino è stato accompagnato in caserma e poi presso la Compagnia di Legnago per trascorrere la notte nelle camere di sicurezza e stamattina è stato condotto innanzi al Giudice d.ssa Camilla Cognetti la quale, fissando il processo per l’8 gennaio, ha altresì disposto la misura cautelare del divieto di dimora dell’uomo a Cerea ed il divieto di avvicinamento alla parte offesa e nei luoghi da lei frequentati.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

Close
Close
Close