CronacaIsola della ScalaPrimopianoProvincia

Nominato il nuovo CdA della Casa di Riposo di Isola della Scala

A 5 anni dal commissariamento della Casa di Riposo, in seguito alla lunga fase di gestione e risanamento a cura dei Comissari incaricati dalla Regione Veneto, in accordo con l’Assessore Regionale ai Servizi Sociali Dott.ssa Manuela Lanzarin, il Sindaco Canazza ha proceduto oggi alla nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione della “Benedetto Albertini”, in anticipo rispetto alla data naturale di scadenza del commissariamento, prevista per la seconda metà di aprile.

I componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione sono Bissolo Francesca, Lo Duca Francesco, Perbellini Matilde, Quattrina Marco e Rigoni Siro. Il Presidente verrà designato nel Consiglio convocato per il prossimo 11 febbraio.

Stefano Canazza ci tiene preliminarmente a dichiarare: «La Struttura, per il prezioso servizio alle nostre Comunità è e deve rimanere un punto di riferimento forte ed importante per la funzione socio-assistenziale di un intero territorio».

Il Sindaco ha operato la scelta dei cinque nuovi membri del CdA con grande attenzione, meditando e pensando costantemente alla preziosa realtà, alla delicata situazione in cui si è venuta a trovare dopo i fatti emersi nel 2013, mirando a puntare alla costituzione di un Consiglio in cui prevalgano le professionalità, le competenze e le esperienze dei componenti, che dovranno essere messe a disposizione della Casa di Riposo, di conseguenza degli ospiti e della Comunità.

Ha inoltre manifestato agli indicati per la carica di Consiglieri, l’interesse che, nel contesto del costituendo Consiglio di Amministrazione, siano ricercate e trovate le modalità secondo le quali la durata in carica del Consiglio stesso sia legata al suo mandato amministrativo, in modo da consentire ad eventuali nuove Amministrazioni di procedere con nomine loro gradite e da evitare ogni e qualsiasi possibilità di conflitto istituzionale.

«Ringrazio immensamente tutti coloro che nel corso del lungo periodo di commissariamento, si sono prodigati, anche nelle grandi difficoltà e fatiche, a far si che la struttura continuasse a svolgere la propria funzione a livelli di eccellenza. – aggiunge Canazza -Il grazie va a tutti i lavoratori, ai familiari degli ospiti, ai volontari, ai Commissari ed ai loro diretti collaboratori che si sono succeduti, alla Regione Veneto per il sostegno e per la forte garanzia che ha voluto dare alla Casa, ai fornitori che hanno dimostrato collaborazione continuando a fornire beni e servizi anche nei momenti di difficoltà».

«Il compito sarà impegnativo, ma entusiasmante. Confido che possano essere imbastite al più presto ottime relazioni con ospiti, familiari, con i lavoratori e con le organizzazioni che li rappresentano. Non si esimerò dal dare disponibilità e conforto ove il Consiglio ritenesse di contare sulla sua esperienza e conoscenza, anche professionale ed amministrativa» conclude il Sindaco.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close