CronacaLegnagoPrimopianoProvincia

Nuovo acceleratore lineare all’avanguardia al Mater Salutis

Presentato ieri, 10 dicembre, presso l’Unità Operativa Complessa di Radioterapia e Medicina Nucleare dell’Ospedale “Mater Salutis” di Legnago un nuovo acceleratore lineare, apparecchiatura utilizzata nella cura delle neoplasie.

La nuova attrezzatura, acquistata grazie al contributo della Fondazione Cariverona, alla quale vanno i più sentiti ringraziamenti, è stata acquisita con procedura regionale e consente un significativo salto di qualità nell’offerta dei trattamenti oncologici, con un concreto miglioramento dei risultati attesi e riduzione degli effetti collaterali. Essa, permette di operare come se si utilizzasse un bisturi invisibile che, nelle mani dei radioterapisti, consente di eseguire trattamenti ad altissima efficacia anche nell’ottica di trattamenti integrati con i farmaci immuno-modulanti. La precisione del trattamento si ottiene, tra l’altro, attraverso la possibilità di sincronizzare le radiazioni con il respiro, gestendo quindi i movimenti e garantendo una più corretta e precisa irradiazione.

L’acceleratore, come detto collocato al Mater Salutis, unico nosocomio dell’ULSS n. 9 Scaligera dotato di una UOC di Radioterapia, sarà operativo da fine marzo prossimo in quanto il personale preposto all’utilizzo necessita di adeguata preparazione, già prevista e differenziata a seconda del ruolo, presso l’Università di Mannheim in Germania, l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara e l’Azienda Ospedaliera di Pesaro. Da quella data sarà a disposizione di tutti gli assistiti di questa azienda sanitaria che potranno così godere di cure all’avanguardia.

Pietro Girardi, Direttore Generale

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close