LegnagoPoliticaPrimopianoTerritorio

Salvini a Legnago. Donata l’immancabile felpa con il nome della città

Il vicepremier Matteo Salvini è stato accolto ieri da una piazza Garibaldi gremita di gente.

Molti i curiosi, molti anche i leghisti accorsi per ascoltare Salvini che, seppur arrivato con un ritardo più che accademico, non ha fatto mancare parole rivolte direttamente alle esigenze dei cittadini.

«La priorità per l’Italia» ha detto Salvini «è il lavoro ma non possiamo pensare sia lo Stato a crearlo. Quello che deve fare lo Stato è abbassare le tasse alle imprese».

Il secondo punto sottolineato è stato quello dell’importanza di dare il via alle realizzazioni di strade e ferrovie. «Abbiamo bisogno di muoverci velocemente. Il Veneto ha bisogno di muoversi velocemente e non ha bisogno di Signor No» ha ribadito Salvini, venuto a Legnago per lanciare la volata al candidato sostenuto dalla Lega Nord Lorenzetti.

Al suo arrivo è stato omaggiato della tradizionale felpa con il nome di Legnago. Salvini è stato ricevuto anche dal sindaco Scapin in virtù del suo ruolo istituzionale.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

Close
Close
Close