CronacaLegnagoPrimopianoProvincia

Spacciava droga a Legnago: un arresto

Ricercato da tempo, ora con obbligo di firma giornaliero

Da tempo i Carabinieri della Stazione di Legnago erano sulle tracce di uno spacciatore che cedeva dosi a ragazzini, italiani ed extracomunitari.

Così, appostati lungo le rive dell’Adige, il Comandante della Stazione ed uno dei suoi militari hanno atteso pazientemente l’arrivo del pusher che è infine arrivato ieri nel primo pomeriggio il quale però, vistosi scoperto dai militari che stavano per piombargli addosso, si è dato alla fuga, gettando un involucro nel fiume.

Ma la fuga non è riuscita poichè I. M., cittadino marocchino, classe 1981, senza fissa dimora, pluripregiudicato, è stato bloccato e tratto in arresto e l’involucro di plastica, contenente 25 grammi di hashish, già suddivisi in dosi, è stato recuperato da un militare che lo raccoglieva dalle gelide acque dell’Adige.

Il magrebino aveva inoltre addosso, ulteriori 4 grammi della medesima sostanza, anch’essi già suddivisi in dosi.

L’uomo è stato portato quindi in caserma per essere sottoposto alle operazioni di rito e successivamente dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Dopo aver trascorso la notte presso le camere di sicurezza della Compagnia di Legnago, è stato poi portato questa mattina in Tribunale a Verona per la direttissima, dove il Giudice Carrara ha convalidato l’arresto e, a seguito del giudizio abbreviato, ha condannato il marocchino a 1 anno e 4 mesi e 2000 euro di multa e obbligo di firma quotidiano ai Carabinieri della Stazione di Legnago.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close