LegnagoProvinciaSport

Legnago Salus beffato al 96esimo: l’Arezzo pareggia in extremis

Di Grazia agguanta il pari allo scadere

Un pareggio che sa di beffa. Finisce 1 a 1 tra Legnago Salus e Arezzo nella terzultima partita di campionato. La squadra di casa ha cullato per oltre un’ora la vittoria che l’avrebbe portata ad agguantare la Vis Pesaro in zona salvezza ma un goal all’ultimo secondo di Di Grazia ha gelato il pubblico del Sandrini.

Ad aprire le marcature a metà del primo tempo Danilo Bulevardi ottimo a chiudere un fulmineo contropiede ispirato da Rolfini. Il primo tempo si chiude con il forcing finale dell’Arezzo che non produce risultati.

Il Legnago gestisce bene nel secondo tempo pur senza affondare. Brividi al 22esimo su un calcio di punizione di Di Grazia all’incrocio disinnescato con una parata felina dal prodigioso Pizzignacco. La partita si trascina senza sussulti fino al 90esimo ma è nella coda finale il veleno per gli uomini di mister Colella. Al 96esimo, proprio all’ultimo arrembaggio, l’Arezzo trova il pari con un guizzo di Di Grazia.

Un pareggio che serve a poco per il Legnago, che comunque conserva ancora qualche residua speranza di salvezza diretta. Un punto vitale per l’Arezzo che spera di agguantare i play out per giocarsi poi la salvezza agli spareggi.

Legnago-Arezzo 1-1

Marcatori: 27′ pt Bulevardi (L), 51′ st (A) Di Grazia

LEGNAGO (4-3-1-2): Pizzignacco; Ricciardi (11′ st Zanoli), Pellizzari, Perna, Girgi; Laurenti, Yabre, Bulevardi; Morselli (11′ st Chakir, 40′ st Lovisa); Rolfini (1′ st Antonelli), Grandolfo (7′ st Buric). All. Colella

AREZZO (4-3-2-1): Sala; Maggioni (10′ st Ventola), Sbraga, Cherubini (34′ st Sussi), Pinna; Altobelli (25′ st Di Paolantonio), Arini, Benucci (10′ st Iacoponi); Di Grazia, Cutolo; Carletti (25′ st Piu). All. Stellone

Arbitro: Mario Cascone di Nocera

 

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button