LegnagoPoliticaPrimopianoTerritorio

Gandini ritorna in campo e presenta la lista Legnago Futura

Oltre al nuovo gruppo di giovani, Gandini potrà contare sull’appoggio dell’Amministrazione uscente e di Liberinsieme

La sala civica di Legnago sabato 9 marzo ha accolto la comunicazione di una duplice notizia: Silvio Gandini, dopo l’esperienza di 10 anni alla guida del Comune, ha deciso di tornare in corsa per le elezioni amministrative e lo fa sostenuto da un gruppo di giovani che darà vita alla lista Legnago Futura. I due rappresentanti del gruppo sono Diego Porfido e Michele Masin. A loro il ruolo di presentare questa nuova realtà “nata dall’impegno profuso dall’assessore uscente alla Cultura Silvia Baraldi. Il nostro obiettivo è quello di ragionare in ottica orientata al futuro. Vogliamo mettere a disposizione della città le nostre energie, il nostro entusiasmo e le nostre esperienze” ha dichiarato Porfido. “Ringrazio Gandini per avermi accettato nel gruppo” ha aggiunto Masin “ha già fatto il sindaco con ottimi risultati e rimettersi in gioco è una decisione difficile. Ma lui ha deciso di mettersi a disposizione dei giovani perché siano protagonisti di Legnago. Siamo una vera lista civica e non saremo burattini manovrati da qualcuno”.

“Ebbene sì, mi candido” ha esordito Silvio Gandini, “attorno alla mia candidatura è nato questo gruppo di persone nuove che si mettono a servizio della città. Non sarà un’impresa semplice. Parliamo di ritorno al futuro perché per me è un ritorno dopo l’esperienza positiva della Rosa, ma torno non per guardare al passato, ma orientato al futuro seppur con continuità”.

Durante la presentazione è arrivato infatti l’annuncio che mercoledì 13 marzo alle 18 ci sarà la presentazione del gruppo dell’Amministrazione uscente che sosterrà Gandini, a questo si affiancherà a breve anche la lista Liberinsieme.

Gandini ha poi voluto snocciolare quelli che saranno alcuni dei principali punti programmatici della coalizione: la costruzione di una squadra compatta che non ragioni in ottica di spartizioni, la promozione dello sviluppo di Legnago in ottica sostenibile e attenta all’ambiente, la riqualificazione della città perché diventi più bella e più sicura, a partire dalla creazione di un’area che da Piazza Costituzione, passando per il Torrione, Piazza Garibaldi, Parco Comunale e Stazione, venga potenziata e abbellita per essere pienamente vissuta dalla cittadinanza, la difesa dell’ospedale con il miglioramenti dei servizi, dando vita a un vero polo sanitario, la salvaguardia del polo scolastico “perché non giusto dover imporre il numero chiuso nelle scuole per mancanza di strutture idonee”, la creazione di strutture polivalenti per la pratica dello sport, fino ad arrivare alle questioni cruciali come la viabilità, il trasporto ferroviario e il recupero di risorse sfruttando anche i finanziamenti europei.

“Ora partiremo con gli incontri sul territorio e potremo così presentare nel dettaglio il gruppo, il programma e i nostri obiettivi” ha concluso Gandini.

La presentazione ha ottenuto la benedizione del sindaco uscente Clara Scapin che ha salutato i presenti prima di assentarsi per impegni istituzionali.

Elisa Costantini

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close