CronacaCulturaVerona

Arsenale, dal 20 settembre chiusa al passaggio la corte centrale

Il transito di pedoni e bici seguirà un percorso alternativo

In vista della riqualificazione totale dell’ex Arsenale austriaco di Verona, stanno andando avanti i recentemente iniziati lavori di rifacimento dei tetti. Per permettere il proseguimento in sicurezza degli stessi, da lunedì 20 settembre verranno via via deviati i percorsi interni destinati a pedoni e biciclette.
La prima chiusura al transito del compendio interesserà la corte centrale, il cui attraversamento da parte di bici e pedoni seguirà il lato destro della corte, opportunamente segnalato. Lungo il nuovo percorso ciclopedonale è già stata implementata l’illuminazione, sfalciata l’erba e stesa nuova ghiaia.
Il completamento dei nuovi tetti e della ristrutturazione dei muri dell’Arsenale è previsto entro circa un anno e mezzo da oggi. Previsti 542 giorni di lavoro, per un investimento di circa 5 milioni di euro.
“Il grande cantiere dell’Arsenale è partito, ma questo non significa interdire l’area – spiega il sindaco Federico Sboarina -. Per questo abbiamo creato un nuovo percorso interno che garantisce la massima sicurezza di pedoni e ciclisti, ma allo stesso tempo lascia lo spazio per andare avanti spediti con il rifacimento dei tetti. Vedere i mezzi e gli operai all’opera è un grande orgoglio, ora che siamo partiti con l’operazione che restituisce l’area ai veronesi mantenendola in mano pubblica. Per questo si lavorerà a zone come sta accadendo sulla corte centrale, mentre gli attraversamenti saranno deviati. L’obiettivo è concretizzare il recupero dell’Arsenale e avere in fretta la riqualificazione”.
S.G.
Tags

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close