CronacaIncontriProvincia

Cuori di cioccolato per Natale, Avis provinciale al fianco di Telethon

L'Avis provinciale torna nelle piazze di città e provincia a dicembre

Da Nogara a Brenzone, da Sona a Legnago, i donatori del sangue avisini coordinati dall’Avis Provinciale di Verona tornano nelle piazze per distribuire i Cuori di cioccolato per la ricerca a sostegno della fondazione Telethon. Un regalo di Natale dal valore profondo perché va in aiuto di chi è affatto da malattie rare per le quali non c’è ancora una cura.

Nella sede di Avis provinciale, sabato, i volontari di 19 Avis comunali si sono incontrati con le referenti di Telethon per ricevere informazioni e linee guida e per ritirare le scatole che saranno distribuite in 38 punti, tra piazze e centri commerciali del Veronese. Si chiederà un’offerta a partire da 15 euro. «Consegneremo tutto il ricavato a Telethon – spiega Simone Guzzetti, referente dell’iniziativa – che devolverà i fondi alla ricerca sulle malattie rare».

Sono 1.945 le confezioni che, al mattino, il 10 dicembre e poi dal 14 al 17 dicembre gli avisini proporranno nei paesi, sui sagrati delle chiese o in centri commerciali. «Telethon ha segnato le date del 10, 16 e 17 dicembre, ma qualcuno si muoverà anche qualche giorno prima – continua Guzzetti –. Un’azienda, inoltre, ha acquistato un’ottantina di cuori da regalare a Natale ai suoi dipendenti. Ci sembra un gesto generoso e di esempio. E vi aspettiamo numerosi per ricevere questo goloso cuore ai nostri banchetti e offrirlo come strenna natalizia alle vostre persone care, regalando così una speranza a chi attende cure complesse e per le quali serve ancora molta ricerca».

Avis Provinciale da oltre vent’anni partecipa con i suoi volontari alla Maratona di Telethon. Quest’anno ha aumentato i punti di distribuzione dei cuori di cioccolato che si potranno trovare in piazza a Miega il 16 dicembre; davanti alla chiesa di Lobia il 16 e il 17; a Locara di San Bonifacio il 16 e il 17; a Campo di Brenzone il 17; nel piazzale della chiesa di Oppeano il 16 e il 17; a Bussolengo davanti alle parrocchie del Cristo Risorto e di Santa Maria Maggiore il 10 dicembre; sul sagrato della chiesa di Monteforte il 10; nella piazza municipale a Caldierino il 17; davanti alla chiesa di San Pietro e in diversi punti commerciali a Legnago il 10; a Illasi in piazza il 15 e a Cellore il 17; a Tregnago in via Carlo Cipolla-corso Alighieri il 16; a Nogara in via Sterzi, nella sede dell’Avis, il 16 e 17; nella chiesa di Gazzolo il 10 e il 16; a Pescantina, in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, il 10 e il 16.

Nella sede di Avis Provinciale in strada dell’Alpo e a Bardolino e a Colognola ai Colli si distribuisce su prenotazione, a Villa Bartolomea i volontari saranno al mercato del 14 dicembre.

Infine, nei centri commerciali alla Grande Mela di Lugagnano il 16 e il 17, al Verona Uno di San Giovanni Lupatoto dal 15 al 17, alle Corti Venete di San Martino Buon Albergo il 16 e 17, al centro di San Bonifacio il 16 e 17. I cuori a Verona saranno distribuiti dall’Avis comunale di Verona.

In passato con questa iniziativa Avis Provinciale ha superato i 21mila euro di raccolta fondi destinati in toto alla ricerca sulle malattie ematologiche rare. Nel corso di questi anni, inoltre, sono stati finanziati oltre cento progetti per un’ottantina di ricercatori. Nel 2021 sette progetti sulla Beta talassemia sono entrati nella fase di sperimentazione clinica.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button