CronacaProvinciaSanitàVerona

Giornata Mondiale contro l’AIDS:iniziative di sensibilizzazione negli istituti veronesi

L'Azienda ULSS 9 Scaligera, diretta dalla dr.ssa Sabrina Migliozzi, propone alcune iniziative specifiche di sensibilizzazione sul tema dell'HIV e delle infezioni sessualmente trasmesse.

Anche quest’anno, in occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS, la UOC Dipendenze Bussolengo e Legnago dell’Azienda ULSS 9 Scaligera, diretta dalla dr.ssa Sabrina Migliozzi, propone alcune iniziative specifiche di sensibilizzazione sul tema dell’HIV e delle infezioni sessualmente trasmesse.

Grazie alle nuove terapie, oggi l’AIDS è diventata una malattia con cui si può convivere e chi è ammalato può vivere più a lungo e meglio. Il Veneto è al sesto posto tra le regioni italiane per numero di persone positive al virus HIV e tra gli adolescenti si riscontra anche un aumento delle infezioni sessualmente trasmesse. Pertanto, è fondamentale non abbassare la guardia e dedicare a questo tema l’attenzione che merita, anche affrontandolo con gli studenti delle scuole superiori.

Per tale ragione, verranno attivate iniziative di informazione in collaborazione con gli istituti “Marie Curie” di Bussolengo e Garda, “Carnacina” di Bardolino e Valeggio, “Stefani-Bentegodi” di San Floriano, Villafranca e Isola della Scala, “Bolisani” di Isola della Scala e Villafranca, “Anti” di Villafranca, il liceo “Medi” di Villafranca, l’Istituto Scaligera Formazione di Villafranca e l’Enaip di Isola della Scala. I ragazzi verranno coinvolti con la lettura di alcuni comunicati di sensibilizzazione e la distribuzione delle spillette “red ribbon” da appuntare sulla felpa o sullo zainetto per testimoniare l’importanza della prevenzione e dell’attenzione personale contro l’HIV. Il nastro rosso è il simbolo internazionale della lotta contro l’AIDS, un segno di solidarietà nei confronti delle persone sieropositive, un simbolo per ricordare l’importanza di tenere alta l’attenzione verso questa malattia. 

Gli studenti della scuola Carnacina di Bardolino avranno a disposizione nelle classi un cartellone da compilare con frasi e aforismi che verranno fotografati e pubblicati sui social network.

A Legnago oltre 400 studenti delle classi terze degli Istituti Medici, Cotta, Enaip e Silva Ricci, dopo la visione di un film sul tema dell’HIV, si collegheranno con la Dr.ssa Giorgia Be del Reparto Malattie Infettive dell’Ospedale Mater Salutis che dalla sede del Servizio Dipendenze di Legnago risponderà alle domande anonime degli studenti.

Inoltre, quest’anno è stato predisposto un cartellone da esporre all’ingresso delle scuole e dei principali servizi dell’ULSS 9 in cui “specchiarsi” con la scritta: “l’AIDS non ha età, genere, provenienza e status. Riguarda anche te”

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button