CronacaEventiIncontriLegnagoProvincia

Gli studenti del Minghetti a lezione di Filosofia economica da Adelino Zanini

Un professore d'eccezione per una lezione fuori dall'ordinario

Innovare il prodotto o scegliere nuovi canali comunicativi?

La domanda appartiene all’economista austriaco Joseph AloisSchumpeter, annoverato tra i massimi economisti del Novecento, cresciuto e formatasi nella ” grande Vienna”, ministro delle Finanze della Repubblica austriaca e poi professore ad Harvard, dal 1932 fino alla sua morte avvenuta nel 1950.

Ma venerdì 6 maggio  a quella domanda proveranno a rispondere gli Studenti delle classi quarte dell’istituto Marco Minghetti di Legnago che incontreranno in video conferenza uno tra i principali interpreti italiani del pensiero Schumpeteriano, è infatti con loro  Adelino Zanini,  professore di Filosofia politica e di Etica economica presso L’Università Politecnica delle Marche, autore di numerosi saggi su Schumpeter  Smith, Keynes, Marx e l’ultima sua opera si intitola Ordoliberalismo ed Il Mulino, un testo che “ha avuto una lunga e laboriosa gestazione”, come si legge nella introduzione e che rivolge uno sguardo all’Europa analizzandone, in modo critico, le vicende.  

In una parola un Professore di eccezione per una lezione di filosofia economica fuori dall’ordinario, che riesce tra le altre cose a far dialogare assieme tutti e due gli indirizzi dell’Istituto Minghetti, quello tecnico e quello liceale.

Gli studenti del tecnico studiano infatti economia politica e conoscono gli economisti e i meccanismi che regolano i mercati e i liceali sono abituati al pensiero critico che affinano attraverso lo studio della filosofia.

Ma perché proprio una lezione su Schumpeter e non su Keynes o Smith o qualchealtro  nome illustre?

Perché lo richiede il momento che stiamo vivendo.

Schumpeter spiega come i sistemi macroeconomici siano soggetti a profonde mutazioni a cui le imprese si devono necessariamente adattare per sopravvivere.

Lo abbiamo visto in questi anni di Covid, chi è resistito ha saputo modificare il proprio modo di fare impresa,  il nuovo canale di distribuzione di cui parlava Schumpeter è il servizio di Delivery per la consegna dei vari prodotti.

Per spiegare le cause che portano a questi continui cambiamenti, Schumpeterrende l’imprenditore il punto cardine delle sue teorie e sviluppa la concezione di un “imprenditore innovatore” il quale introduce a intervalli regolari innovazioni che spingono lo sviluppo interno del sistema economico e distruggono quello vecchio ormai datato. Un pensiero quindi anticipatore e di attualissimo riscontro   e che permette  una chiave di lettura anche per capire il presente.

La lezione del Professore Adelino Zanini rappresenta una opportunità formativa di altissimo livello perchè dialogare con uno dei massimi esperti di filosofia politica rende l’insegnamento di questa materia  ancora più speciale.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button