CronacaProvincia

Il 16 marzo il voto per il nuovo Consiglio Provinciale

È stato firmato nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 1 febbraio, dal Presidente della Provincia, il decreto di indizione delle elezioni del nuovo Consiglio Provinciale, in programma sabato 16 marzo a Palazzo Capuleti in via Franceschine a Verona.

Saranno chiamati a votare Sindaci e Consiglieri dei Comuni veronesi per eleggere, tra i loro colleghi candidati, i 16 nuovi componenti del Consiglio del Palazzo Scaligero.

Il sistema sarà il cosiddetto “ponderato”: il peso di ciascun voto e dell’eventuale preferenza dipenderanno dalla fascia in cui, per numero di abitanti, ricade il Comune dove si amministra. Per la Provincia di Verona le fasce sono sei: Comuni con meno di 3 mila abitanti, da 3 mila a 5 mila, da 5 mila a 10 mila, da 10 mila a 30 mila, da 30 mila a 100 mila (Villafranca) e da 250 mila a 500 mila (Verona).

Le liste – che andranno presentate a Palazzo Capuleti sabato 24 febbraio dalle 8 alle 20 e domenica 25 dalle 8 alle 12 – dovranno essere composte da un numero di candidati/candidate compreso tra 8 e 16 e sottoscritte da almeno il 5% degli aventi diritto al voto. Nessuno dei due sessi, in ogni lista, potrà essere rappresentato in misura minore al 40%. 

Il Consiglio rimarrà in carica due anni. Diversamente da quanto previsto per le elezioni del Presidente, la validità delle candidature a Consigliere provinciale è indipendente dalla durata residua del mandato nei Comuni in cui si è amministratori. L’eventuale successiva cessazione dalla carica di Sindaco o Consigliere comunale comporta comunque la decadenza dalla carica di Consigliere provinciale.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button