CronacaEventiIncontriLegnagoProvincia

“In tempo di guerra noi parliamo di pace”, il Minghetti di Legnago dedica l’assemblea d’istituto all’Articolo 11 della Costituzione

Avviata una raccolta di beni di prima necessità a favore del popolo ucraino

“In tempo di guerra noi parliamo di pace” con queste parole si esprimono i rappresentanti degli Studenti dell’Istituto Marco Minghetti di Legnago  Di Maio Roberto e Guirchan Bilal di classe 5° Relazioni Internazionali e Cappellin Martina e Signoretto Erika di 4° Liceo indirizzo Grafico. Rappresentanti  che hanno deciso di dedicare all’art.11 della Costituzione italiana la loro Assemblea di Istituto in programma sabato 19 marzo.

“Fino a poche settimane fa, la guerra la studiavamo sui libri e anche se eravamo a conoscenza che in molte parti de mondo, vi sono conflitti che perdurano da anni, non avevamo mai vissuto così da vicino, il dramma delle bombe e dei fucili”, spiegano all’unisono.

“Noi tutti, dopo un confronto con i rappresentanti di classe, abbiamo concordato all’unanimità che parlare di pace è importante e significativo, perché odiamo gli indifferenti, sì ha capito bene, siamo intolleranti agli indifferenti e ognuno di noi può fare qualcosa di significativo e di utile e così abbiamo iniziato subito a darci da fare e abbiamo colto al volo l’invito del Comune di Legnago a raccogliere abiti e beni di prima necessità per il popolo ucraino. Lo vede questo cartello?  E’ la nostra risposta alla indifferenza”.

“Ogni giorno – spiegano – con i nostri insegnanti sfogliamo i giornali e quando giriamo le pagine si sente solo il rumore del foglio, nessun vociare o parole fuori posto, anche questo è rispetto e al contempo partecipazione e anche voglia di conoscere e di approfondire. E’ un argomento difficile e noi abbiamo bisogno di confronto e di partecipazione”.

“Abbiamo così organizzato la giornata – spiegano i ragazzi – la prima parte della mattinata prevede la visione del film “Frost” che narra la storia di Rokas, un ragazzo lituano che non ha mai vissuto la guerra ma è cresciuto sotto l’ombra del conflitto.  Nella seconda parte della mattinata, avrà luogo un collegamento con l’ Ospite esperto che tratterrà l’argomento da un punto di vista giuridico. Interverrà  infatti la Dott.ssa Laura Donati, già giudice del tribunale penale di Verona, che tratterà l’argomento “L’art. 11 della Cost. Italiana e la pace”. Una sintesi dialettica dei lavori della Assemblea Costituente.

Infine, sono previsti alcuni interventi di nostri studentiucraini che porteranno le loro testimonianze.

Vorremmo concludere con una frase di Norberto Bobbio che ci piace molto e che dice „Cultura è equilibrio intellettuale, riflessione critica, senso di discernimento, aborrimento di ogni semplificazione, di ogni manicheismo, di ogni parzialità.“

Di queste parole, noi facciamo tesoro.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button