CronacaSportVerona

La Scaligera approda alla finale per la promozione

Se la vedrà con Udine per salire nella massima serie

La Scaligera Basket per la prima volta da quando è tornata in A2 approda alla finale per la promozione nella massima serie: in 12 campionati di fila in questa categoria, mai i gialloblù avevano superato due turni di playoff. Stavolta sì, Pistoia va ko in gara-5 della semifinale “oro” (79-53) davanti ad un pubblico record (4374 i presenti all’Agsm Forum) e la Tezenis vola in finale con Udine. Successo netto stasera, i veronesi hanno faticato all’inizio, la Giorgio Tesi Group è rimasta in partita sino all’inizio del terzo quarto, poi Anderson (27 punti) ha accelerato e il match non ha avuto più nulla da dire.

Inizio in salita, come detto, per Verona: la GTG sale subito sul 3-11 con Utomi e Jazz Johnson, Anderson da tre dimezza lo svantaggio (7-11) e ancora Karvel mette la tripla del -2 (12-14). Nella seconda metà del tempo gli ospiti mettono a segno soltanto 3 punti, consentendo ai veronesi di impattare con Candussi e di operare il sorpasso con Grant (16-14 al primo riposo). Nel secondo quarto la Tezenis preme sull’acceleratore: Spanghero da oltre l’arco e Candussi con due cesti consecutivi siglano il 23-16 al termine di un parziale, a cavallo del primo intervallo, di 20-5. La squadra di Brienza torna a -4 con il solito Johnson (23-19) ma viene ricacciata indietro da Pini e Anderson (31-22): il pubblico dell’Agsm Forum si fa sentire, come pure la difesa ordinata da Ramagli e all’intervallo lungo è +7 interno (36-29).

Pistoia inizia la ripresa con uno 0-5 frutto del cesto di Utomi e dei liberi di Saccaggi e Wheatle (36-34), la Tezenis risponde con un 6-0 chiuso dal paniere di Xavier Johnson (40-34) e ritrova il +9 con Grant (45-37). Per Pistoia piove sul bagnato, coach Brienza si fa fischiare fallo tecnico e il conseguente libero di Anderson dà alla Tezenis la doppia cifra di vantaggio (47-37). I toscani non mollano un centimetro e tornano sotto con Wheatle e Johnson (47-41) ma il finale di tempo è tutto gialloblù: 8-1 di break e +13 a fine tempo (55-42). Nella frazione conclusiva gli ospiti non ne hanno più, l’Agsm Forum inizia già a festeggiare e la Scaligera continua ad accumulare massimi vantaggi: a metà tempo è +20 (68-48), Candussi sigla il +25 (74-49) e Udom schiaccia per il +29 (79-50). E’ tripudio, Tezenis in finale, si chiude sul già ricordato 79-53.

Andrea Etrari

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button