CronacaEventiIncontriLegnagoProvincia

Legnago: l’albero della legalità crescerà nel giardino delle Scuole Cavalcaselle di Porto

Un segno vivo per ricordare le vittime della mafia.

Questa mattina, mercoledì 6 aprile 2022, alla presenza del Comandante della Compagnia Carabinieri di Legnago Luigi Di Puorto, dell’Assessore all’Istruzione Orietta Bertolaso, del consigliere Mattia Lorenzetti, dei rappresentanti dell’Associazione Portobello e del Dirigente scolastico Enrico Bertoli, nel giardino della scuola secondaria primaria di primo grado “Cavalcaselle” a Porto di Legnago è stata messa a dimora una pianta a ricordo della strage a Palermo dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Le gemme dell’albero, ribattezzato “Albero Falcone”, provengono dal ficus che si trova davanti all’abitazione del magistrato Falcone e della moglie Francesca Morvillo e sono state replicate presso il Centro Nazionale Carabinieri per la Biodiversità Forestale (CNBF) di Pieve S. Stefano (AR). L’iniziativa rientra nel progetto “Un Albero per il Futuro” promosso dal Ministero della Transizione Ecologica, che prevede l’impianto entro il 2022 di 500mila esemplari grazie ai Reparti Carabinieri Biodiversità in collaborazione con gli istituti scolastici del territorio nazionale.

“È stato emozionante oggi vedere così tanti ragazzi, perché è a loro che si rivolgono le nostre attenzioni”, ha commentato Bertolaso. “Ho ribadito loro il fatto che non ci si deve piegare e non ci si deve volgere dall’altra parte, ma denunciare, raccontare, parlare con gli insegnanti e con gli adulti. Sottomettersi significa permettere all’ illegalità di vincere, invece è fondamentale fare squadra, unirsi contro le ingiustizie fin da piccoli”.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button