CronacaEventiVerona

Racconta la Verona che cambia in un click

Il 7 maggio si è svolta la premiazione del concorso fotografico e l'inaugurazione della mostra promossa dall'ateneo in biblioteca Civica

Osservare il divenire dei quartieri nella vita quotidiana e “fermarlo” in uno scatto, condurre ricerche sulle trasformazioni urbane attraverso il materiale raccolto, confrontare la Verona di ieri e quella di oggi. Questi sono stati gli obiettivi del concorso fotografico “Racconta la Verona che cambia in un click”, iniziativa promossa dal Visual Research Lab del dipartimento di Scienze economiche dell’università di Verona con il patrocinio del Comune di Verona.  

Le foto vincitrici sono state premiate sabato 7 maggio nella sala Farinati della biblioteca Civica di Verona. L’evento si è svolto alla presenza della delegata del rettore dell’università di Verona per il Public engagement Olivia Guaraldo, del direttore del dipartimento di Scienze economiche Giam Pietro Cipriani e dell’assessore alla Cultura del Comune di Verona Francesca Briani

“L’obiettivo del concorso – spiegano gli organizzatori – è di cogliere qualunque tipo di trasformazione che viene percepita, indipendentemente dalla sua valenza estetica. Ogni scatto è meritevole di attenzione perché rappresenta un momento importante per il ponte di significato che crea tra passato e futuro dell’abitare la città di Verona”. 

Tra il centinaio di fotografie pervenute da un pubblico vasto, non necessariamente composto da fotografi esperti o professionisti, sono state premiate quelle che hanno documentato in modo più incisivo le recenti trasformazioni della città.  

Le categorie del concorso sono state due. Per gli under 30, prima classificata Francesca Rizzi seguita daStefano Sabatini e Teresa Sicher con segnalazione per Caterina Bertagnoni e Katia Monaco. Nella categoria over 30, al primo posto Francesco Carlucci, al secondo Pamela Coassin e a seguire, ex aequo, Nicola Sartor e Claudio Perina con segnalazione per Andrea AielloNello BenedettiChiara Bernardi e Riccardo Fiorentini. Un premio speciale è stato conferito agli studenti della classe 2G della scuola media Cavalchini Moro di Villafranca. 

Dopo la premiazione, nella protomoteca della biblioteca Civica di Verona, si è anche svolta l’inaugurazione della mostra curata da Maria Luisa Ferrari, docente del dipartimento di Scienze Economiche. L’esposizione affianca, alle foto del concorso, immagini storiche dei quartieri della città di cui la biblioteca Civica conserva una ricca raccolta completata da ulteriori foto d’archivio, con lo scopo di cogliere le trasformazioni e i cambiamenti che hanno interessato la città a partire dall’Ottocento e soprattutto nel secolo scorso con l’obiettivo di distinguere tra ciò che ha mantenuto una sostanziale continuità e ciò che è cambiato. La mostra è visitabile fino al 6 giugno 

L’iniziativa è stata promossa con il supporto e la collaborazione di gruppo CTG La Fenice, associazione Giardini Aperti Verona, casa editrice QuiEdit e biblioteca Civica. 

Guarda il video della premiazione 

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button