CronacaCulturaEventiManifestazioniVerona

Riccardo Muti dirige Aida a 150 anni dalla prima

Martedì 22 ultima replica in forma di concerto col Maestro Muti alla guida di un grande cast

Riccardo Muti ha inaugurato il 98° Arena di Verona Opera Festival 2021: dopo 41 anni dall’unica presenza areniana, il Maestro è tornato per uno storico evento, l’attesissima Aida in forma di concerto, accolta trionfalmente. C’è ancora un’ultima possibilità per ascoltare questa imperdibile interpretazione del capolavoro verdiano: per martedì 22 ci sono ancora posti disponibili in alcuni settori.

È possibile ascoltare Aida come mai prima? Fondazione Arena lo dimostra proponendo l’opera regina dell’anfiteatro in forma di concerto, a 150 anni dalla prima rappresentazione al Cairo, per ripartire dalla musica, evidenziando ogni particolare della partitura verdiana grazie al Maestro Muti, suo massimo interprete, all’impegno dei pieni ranghi dell’Orchestra dell’Arena di Verona e del Coro preparato da Vito Lombardi e di un affiatato cast, con Eleonora Buratto al debutto nel ruolo del titolo, il tenore Azer Zada, il mezzosoprano Anita Rachvelishvili, il baritono Ambrogio Maestri, i bassi Riccardo Zanellato e Michele Pertusi, i giovani Riccardo Rados e Benedetta Torre.

Dopo questa riapertura straordinaria al pubblico, nel fine settimana il 98° Arena di Verona Opera Festival 2021 presenta le prime due serate in forma scenica, con produzioni tutte nuove e il coinvolgimento, per ogni titolo in cartellone, di dodici tra le più prestigiose istituzioni artistiche, museali, archeologiche e paesaggistiche d’Italia e con il patrocinio del Ministero della Cultura.

Un ringraziamento speciale a tutti gli sponsor, che anche in questo periodo difficile hanno confermato il loro prezioso contributo a sostegno di Fondazione Arena e del suo prestigioso Festival. In primis Unicredit, che da oltre 25 anni è a fianco del nostro teatro con il ruolo di main sponsor, gestore della biglietteria elettronica e partner in tutte le attività di promozione del Festival. Ringraziamo inoltre Calzedonia, Volkswagen Group Italia, DB BAHN, RTL 102.5 e diamo il benvenuto tra gli sponsor al Pastificio Giovanni Rana. Una menzione speciale va anche a tutte le aziende, gli imprenditori, i professionisti e i privati cittadini che hanno aderito alle campagne di fundraising “67 colonne per l’Arena di Verona” e #iosonolarena, promosse nei mesi scorsi da Fondazione Arena.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close