CronacaEventiVerona

Università e Tocatì, ecco gli appuntamenti del festival in collaborazione con l’ateneo

Torna a Verona dal 15 al 18 settembre Tocatì, il festival dei giochi in strada

orna a Verona dal 15 al 18 settembre Tocatì, il festival dei giochi in strada, giunto alla ventesima edizione. Come ogni anno, l’università di Verona sarà presente con diversi appuntamenti in cartellone. Proprio per rafforzare la collaborazione ormai decennale tra l’ateneo e l’associazione Giochi Antichi (Aga), quest’anno è stato siglato un accordo quadro per la realizzazione di iniziative di ricerca e public engagement.   

Il festival Tocatì è punto di riferimento a livello internazionale per istituzioni, Ong e comunità di gioco e sport tradizionale. Nei giorni del festival il pubblico potrà assistere a una serie di incontri e attività ludiche di giocatori provenienti da tutte le parti del mondo, che porteranno, nel centro storico di Verona, la cultura dei propri territorio. In quella che è una grande festa, un luogo di incontro e scambio culturale, l’università sarà presente alle giornate con alcuni appuntamenti.  

Ecco, di seguito, gli appuntamenti in cartellone: 

Giovedì 15 dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.30, al Polo Santa Marta, via Cantarane 24, sarà possibile conoscere “Opportunity” il progetto europeo Erasmus+ Sport, cofinanziato dall’Unione Europea, nato con l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale delle persone con disabilità intellettiva e l’equità di genere attraverso il gioco e sport tradizionale. 

Venerdì 16, dalle 8.30, a Bastione Maddalene si terrà il convegno “Tocatì, un patrimonio condiviso” a cui parteciperanno Olivia Guaraldo, delegata del Rettore al Public engagement, Riccardo Panattoni direttore del dipartimento di Scienze umane e Anna Paini docente del dipartimento Culture e civiltà. 

Sempre venerdì, alle 17, a Santa Maria in Chiavica, vicolo Cieco Chiavica, 2, la docente Alessandra Cordianosarà tra i relatori di “L’azzardo non è un gioco: come il gaming ha influito e influisce sull’aumento di patologie fra i minori”, l’annuale appuntamento sull’azzardopatia, fenomeno che ha raggiunto un numero esponenziale di dipendenze fra i giovanissimi e gli over 65, soprattutto nel mondo online. 

Sabato 17, dalle 11 alle 12.30, l’ateneo apre le porte di Santa Marta al pubblico del Tocatì con una visita guidata alle opere d’arte della mostra “Contemporanne/contemporanei” a cura di Urbspicta su prenotazione https://www.eventbrite.com/e/biglietti-visita-guidata-contemporanee-contemporanei-388780632337 

Domenica alle 17.30, al Teatro Romano, Rigaste Redentore 2, Silvia Lampis dialogherà col filosofo Telmo Pievani riguardo alla sua ultima pubblicazione che riguarda “l’inatteso” in un incontro dal nome “Serendipità come gioco del caso nella scienza”. 

Ulteriori attività riguardanti il Tocatì saranno dedicate dalla summer school 2022 in “Giochi tradizionali, tendenze e nuove idee nelle attività all’aperto” del dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento che si svolgerà dal 14 al 21 settembre. Vista la concomitanza con il festival, il programma prevede numerose attività dedicate ai giochi di strada che saranno presentate agli oltre 40 docenti, studentesse e studenti provenienti per la maggior parte da Paesi stranieri.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button