CronacaSportVerona

Verona: il Platys Center sarà presto realtà

Entro fine maggio è prevista la conclusione del parco, della piscina lagunare e dei campi per lo sport all’aperto, che saranno utilizzabili per tutta la stagione estiva. A metà settembre ci sarà l’inaugurazione di lounge bar e pagoda per yoga e pilates.

Proseguono senza sosta i lavori al Platys Center di Verona: entro fine maggio è prevista la conclusione del parco, della piscina lagunare e dei campi per lo sport all’aperto, che saranno utilizzabili per tutta la stagione estiva. A metà settembre ci sarà l’inaugurazione di lounge bar e pagoda per yoga e pilates.
A quattro chilometri da Piazza Bra, il Platys center di Verona, polmone verde ampio 50 mila metri quadrati, sarà collegato al centro con navette elettriche e con una bella pista ciclabile.  
Un investimento consistente, da 8 milioni di euro, per il primo centro sportivo sostenibile certificato dal Green Business Certification Inc: a impatto zero, Platys Center di Verona funzionerà tramite pannelli solari e ospiterà vasche per la raccolta della pioggia e colonnine per la ricarica dei mezzi elettrici.


«Sport, rigenerazione urbana e sostenibilità sono il futuro di quest’area” – ha affermato il sindaco Sboarina – Qui sorgeva già un circolo sportivo ma privato, quindi chiuso alla cittadinanza. Ora, invece, diventerà fruibile a tutti».
«Stiamo vedendo sorgere il futuro della città, un’opera frutto della sinergia tra pubblico e privato, che migliorerà la qualità della vita dei veronesi».
«Un investimento importante sia dal punto di vista economico ma anche per la crescita della città” – ha aggiunto Stefano Magrini, socio della Bio Campus Sporting srl, proprietaria dell’area – Sono previste agevolazioni importanti per i residenti dei quartieri vicini, un’occasione da cogliere per usufruire a tariffe vantaggiose di tutti gli spazi del Platys Center, il primo impianto in Italia certificato per l’eccellenza delle performance sostenibili».


Anche l’altro socio della Bio Campus Sporting srl, Filippo Ghezzer, è intervenuto per rimarcare il valore aggiunto di questo progetto sostenibile: «Tutta l’energia sarà prodotta da pannelli fotovoltaici e l’irrigazione avverrà tramite il raccoglimento dell’acqua piovana. Stiamo predisponendo anche delle convenzioni con le scuole affinché i ragazzi visitino i nostri orti botanici e possano così avvicinarsi alla terra e riscoprirne la bellezza»

Come sarà il Platys Center di Verona

Il Platys Center occupa l’ex area sportiva dei dipendenti Glaxo, in fondo a via Albere, dove inizia la Spianà. Un grande polmone verde, a 4 chilometri da piazza Bra, su un’area di 50 mila metri quadri: sarà un impianto sportivo e aggregativo, convenzionato con la Terza e Quarta Circoscrizione, con agevolazioni per tutti i residenti. 
Previste anche convenzioni con il Comune di Verona per l’utilizzo di alcuni spazi a vantaggio delle associazioni del territorio. 
Al Platys Center sono previsti 3 campi da calcetto, 4 da beach volley chiusi e con sabbia riscaldata, 4 da padel coperti e climatizzati, un lounge bistrot, parcheggi, una pagoda per yoga e pilates, una piscina lagunare e una più piccola per i bimbi, un teatro arena per gli spettacoli estivi e una grande area verde.

Andrea Etrari

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button