ArteCulturaEventiIncontriManifestazioniMusicaTeatroVerona

Parte da Verona il Festival itinerante LibrOrchestra

Musica da leggere in due settimane di appuntamenti gratuiti

Il primo evento di LibrOrchestra, Festival di musica da leggere creato dalla start-up l’Atelier di Elisabetta Garilli e rivolto soprattutto a bambini, famiglie e insegnanti, avrà luogo venerdì 16 luglio alle ore 17 in sala Farinati a Verona.

Aprirà infatti il Festival la tavola rotonda “Tra i libri, arte e musica in dialogo”, a cui parteciperanno Donatella Trotta, scrittrice e giornalista de Il Mattino, Matteo Corradini, ebraista e scrittore, Emanuela Bussolati, autrice e illustratrice più volte Premio Andersen, Elisabetta Garilli, musicista compositrice e autrice di albi per l’infanzia, Anna Malgarise coordinatrice provinciale Nati per Leggere Verona, Cristina Bosio vicepresidente di ANTS Onlus per l’autismo.

Dopo la conferenza, alle 18:15, andrà in scena uno spettacolo per famiglie nel chiostro interno della Biblioteca Civica intitolato: “30 minuti con: Un pianoforte, un cane, una pulce e una bambina”, a cura di Atelier Elisabetta Garilli con la narrazione di Enrica Compri.

Il giorno seguente, sabato 17 luglio alle ore 21.15, nel cortile del Teatro Santa Teresa andrà in scena “Tinotino Tinotina Tinotintintin”, a cura del Garilli Sound Project con le illustrazioni in tempo reale di Emanuela Bussolati.

Dalla Biblioteca Civica di Verona il Festival proseguirà poi in direzione delle città di Bergamo, Milano e Venezia.
La rassegna culturale gode del patrocinio del Comune di Verona ed è realizzata in collaborazione con numerose aziende ed enti culturali appartenenti ai territori coinvolti.

Alla presentazione ufficiale di ieri mattina, l’assessore alla Cultura Francesca Briani ha dichiarato: “Un festival itinerante che nasce e parte da Verona per stimolare la lettura e l’educazione musicale tra i più piccoli. Le nuove generazioni sono il nostro futuro, è doveroso dar loro opportunità concrete di apprendimento e sviluppo della sensibilità artistica”.

L’ideatrice del progetto Elisabetta Garilli ha aggiunto: “In una società in cui vengono a mancare le parole, perché se ne conoscono e usano sempre meno, si spengono di conseguenza il pensiero e la relazione. Verona è la nostra città, ci teniamo a partire proprio dal capoluogo scaligero. L’obiettivo è contrastare l’impoverimento educativo e culturale, promuovendo e divulgando l’importanza della lettura e della musica fin dalla prima infanzia, come potente mezzo di inclusione sociale”.

E’ possibile partecipare agli eventi, interamente gratuiti, prenotandosi sul sito atelierelisabettagarilli.it/librorchestra.

SG

Tags

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close