EventiMusicaProvinciaVerona

Ciclo “A Casa Nostra”, al Salieri lo spettacolo sonoro di Roberto De Nittis”Dada”

Un’esperienza sonora che combina stili e generi musicali attraverso, fino a giocattoli e micro-strumenti

È in arrivo un nuovo appuntamento in arrivo al Teatro Salieri di Legnago parte nel programma che l’associazione musicale nusica.org presenta all’interno del progetto della Regione Veneto A Casa Nostra – La rinascita dei Teatri per i Cittadini del Veneto:Dada, uno spettacolo musicale unico nel suo genere, un inno al dadaismo, tra spezzoni di musiche e vite, movimenti e generi, decenni e secoli diversi, ideato dal compositoreRoberto De Nittis.

Dada andrà in scenadomenica 14 novembre alle ore 16.00 (biglietti: 5 euro, prenotazione obbligatoria a info@teatrosalieri.it, 0442-25477).

Dada è un appuntamento adatto a tutte le età, dai più piccoli ai grandi sognatori. Uno spettacolo poliedrico che unisce stili e generi diversi attraverso timbricità uniche. In Dada convergono musiche originali per micro-strumenti, sonorità generate da giocattoli, rielaborazioni timbriche di capisaldi della musica classica, jazz anni 20 e musica moderna. Questa particolare e bizzarra combinazione nasce dalla complicità di: Roberto De Nittis (toy piano, mini hammond, melodica, giocattoli), Zoe Pia (clarinetto piccolo, flauto dolce, saxoflutequercetti, giocattoli), Sebastian Mannutza(baby violino), Davide Tardozzi (baby el. guitar, ukulele tenore), Glauco Benedetti (sousaphone e bombardino), Marcello Benetti (baby drum e caffettiera), DJ Fuzzten(mini turntable, toysamples, pads), Ada Montellanico (voce e giocattoli).

Lo spettacolo Dada fa capolino sul palcoscenico con un alchimista che si risveglia in una calda Russia (che Russia non è) accompagnato da una menade danzante, una delle fanciulle invasate seguaci del dio Dioniso, con cui celebra il culto mistico in cerimonie estasiche e danze forsennate. Il pubblico viene rapito dall’atmosfera surreale, per l’appunto “dadaista”, coinvolto in un vortice di musiche inedite e vivaci.

Roberto De Nittis, ideatore di Dada, descrive il suo progetto come: «un gioco, il gioco dei contrari; quel gioco in cui le forze del caos sostituiscono l’ordine costituito. La scoperta di diventare “papà” e la conoscenza di Sé, attraverso il percorso creativo, ha evidenziato l’incertezza del passaggio evolutivo in essere ed il bisogno di consapevolezza e del senso di soddisfacimento intrinseco in esso.

Dada è una manifestazione pomposa quanto poco seria. Prende sul serio le risate, la stravaganza e l’umorismo».

Dadaè un termine internazionale nonché un suono “universale” del linguaggio che richiama il mondo dell’infanzia dove si dà inizio all’esplorazione della vita; l’alchimia della sperimentazione porta a mondi sorprendenti in cui si incontrano esseri umani tanto diversi quanto simili, in cui si rischia di impersonare personaggi che si barricano dietro una cravatta, per sembrare qualcosa che son poco.

Dada

Roberto De Nittis – toy piano, mini hammond, melodica, giocattoli

Zoe Pia – clarinetto piccolo, flauto dolce, saxoflutequercetti, giocattoli

Sebastian Mannutza– baby violino

Davide Tardozzi – baby el. guitar, ukulele tenore

Glauco Benedetti – sousaphone e bombardino

Marcello Benetti – baby drum e caffettiera

DJ Fuzzten– mini turntable, toy samples, pads

Ada Montellanico – voce e giocattoli

Per informazioni:

Teatro Salieri

tel: +39 0442 25477 

cell: +39 366 674 2380

mail: info@teatrosalieri.it

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button