EventiLegnagoManifestazioni

Frammenti di Novecento: la grande storia protagonista al Fioroni

Torna, martedì 30 agosto, alle ore 21, nel giardino di Palazzo Fioroni, l’ormai consueto appuntamento di fine estate con gli spettacoli di storytelling della Fondazione Fioroni. Quest’anno verrà proposto il reading teatrale Frammenti di Novecento. Parole e musica per raccontare un secolo, scritto da Federico Melotto. Una riflessione sul XX° secolo e sulla sua importanza, sulle speranze e sui drammi che hanno segnato il mondo. Sul palco, accanto allo stesso Melotto, i musicisti Leonardo Maria Frattini e Vittorio Pozzato che arricchiranno il racconto con delle canzoni straordinarie.

«Anche questa volta – dichiara Melotto – farò quello che credo di saper fare meglio: raccontare storie. Ho scelto alcuni argomenti del ‘900 e mi sono posto l’obiettivo di renderli accattivanti e piacevoli per il pubblico che non vuole assistere ad una conferenza ma sentirsi raccontare una storia, per l’appunto. Ho diviso lo spettacolo in quattro capitoli individuando altrettante fasi del ‘900 e per ogni capitolo racconterò una vicenda che considero esemplare alternando e combinando assieme la grande e la piccola storia. Credo proprio che il pubblico avrà modo di emozionarsi assieme a me quando racconterò la vicenda di Admira e Boŝko, i due giovani venticinquenni uccisi da un cecchino a Sarajevo nel 1993, durante la guerra, mentre tentavano di scappare per vivere liberamente il loro amore. E poi si divertirà ascoltando il racconto della storica sfida legnaghese a Campanile Sera che ho riscritto rispetto allo spettacolo di 4 anni fa. Una battaglia epica e sfortunata con imbrogli di ogni genere, ma che segnò un momento in cui Legnago fu al centro dell’attenzione nazionale».

Lo spettacolo avrà un piccolo biglietto d’ingresso perché quest’anno Fondazione Fioroni ha deciso di destinare l’intero ricavato al finanziamento dei lavori del nuovo Museo Archeologico Romano. «Per questo – conclude Melotto – sarà davvero importante la partecipazione dei legnaghesi. Chiediamo loro di dare un segno tangibile di vicinanza alla Fondazione Fioroni che, del resto, ha proposto un’intera estate di eventi tutti gratuiti. Sarebbe davvero bello se ci ritrovassimo in tanti». Al termine dello spettacolo ci sarà un brindisi conviviale, in caso di maltempo lo spettacolo verrà recuperato la sera successiva (mercoledì 31) o in alternativa, in caso di ulteriore maltempo, sabato 3 settembre.

Articoli collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button